🔥 USA aperti al turismo da novembre. 🔥

Itinerario - Via Francigena: in cammino da Lucca a Siena

giorno 1

Lucca

culture
100 %
Benvenuti in Toscana!
Vedi mappa
I trasporti da/per Lucca non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da dove partire e a che ora arrivare. Questo per darti la massima libertà di scelta! Check-in in hotel a Lucca e meeting di benvenuto. Questo pomeriggio abbiamo tempo per iniziare ad esplorare questa bellissima città, una delle più rinomate della Toscana, ricca di storia e monumenti. L’idea è proprio quella di iniziare con un warm up e scaldare le gambe percorrendo le mura cinquecentesche che proteggono la città: quattro chilometri di passeggiata panoramica con vista sulla città di Lucca e i suoi angoli più nascosti che lasciano intravedere, qua e là, passaggi segreti, nascondigli e bastioni. E per iniziare il cammino nel migliore dei modi dobbiamo anche prendere confidenza con le specialità gastronomiche del posto, e quale occasione migliore della cena di benvenuto? Tordello Lucchese, zuppa di farro, torta co’ becchi, buccellato e necci...stasera possiamo anche esagerare tanto nei prossimi giorni cammineremo abbastanza per smaltire i peccati di gola!
Cena di benvenuto inclusa nella quota viaggio. Ulteriori pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 2

Da Lucca ad Altopascio - 19 km

nature
100 %
I nostri primi 18 chilometri!
Vedi mappa
Inizia il secondo giorno di viaggio e il primo di cammino: questa mattina ci mettiamo gli zaini in spalla e iniziamo a macinare chilometri nelle gambe! La tappa di oggi è perfetta per iniziare questa avventura: 18,5 chilometri, prevalentemente in pianura, dove l'interesse maggiore è rappresentato dai numerosi edifici storici e religiosi che s'incontrano lungo il percorso come la Pieve di Capannori, la Badia di Pozzeveri, la chiesa di S. Jacopo e il centro storico di Altopascio. Unico difetto: il 98% del percorso è su asfalto me nei prossimi giorni rimedieremo anche a questo!Non perdiamoci in chiacchiere e iniziamo a trovare il nostro passo che, se mantenuto costante, ci permetterà di raggiungere Altopascio in circa 5 ore di cammino. Qui avremo modo di mettere qualcosa sotto i denti e di riposarci prima di andare a scoprire il centro storico della città, costituito in larga parte dal vecchio “Spedale”, un convento che fungeva da ricovero per i pellegrini ed era retto dall’Ordine dei Cavalieri del Tau, il più antico ordine cavalleresco d'Europa. Dopo cena tutti a letto: la tappa di domani non sarà proprio “una passeggiata” :-)
Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 3

Da Altopascio a San Miniato - 29 km

nature
100 %
Secondo giorno di cammino: 29 km basteranno?!
Vedi mappa
Vi avevamo promesso che ci saremmo lasciati l’asfalto alle spalle e così sarà, ma c’è un prezzo da pagare: ben 29 chilometri di strada da percorrere zaini in spalla per un totale di circa 7 ore di cammino; quella di oggi, infatti, è la tappa n. 28 della via Francigena e parte dalla chiesa di San Jacopo, ad Altopascio, per giungere sino a San Miniato, al Convento di San Francesco. A farci da sfondo nella tappa odierna ci saranno l’antica magione dei Cavalieri del Tau, il centro antico di Fucecchio, il fiume Arno e la collina di San Miniato, attraversata la quale arriveremo finalmente alla Torre di Federico e al duecentesco convento di San Francesco che ci ospiterà per la notte.E dopo tante ore di cammino una doccia calda, un massaggio ai piedi e un pasto caldo ci rimetteranno al mondo!
Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 4

Da San Miniato a Gambassi Terme - 25 km

nature
100 %
Terza tappa e 24 km da percorrere
Vedi mappa
WeRoaders, zaini in spalla e in marcia! Dopo una sostanziosa colazione siamo pronti per affrontare i 25 chilometri che separano San Miniato dalla nostra destinazione finale, Gambassi Terme. Cammineremo per tutto il giorno lungo i crinali delle colline che circondano la Val D’Elsa, tra i classici panorami della collina toscana, attraverso prati spazzati dal vento e crinali disegnati da cipressi.Lungo il percorso non mancheremo di visitare la Pieve dei SS. Pietro e Paolo a Coiano, dove c’è un piccolo punto ristoro con possibilità di rifornirsi di acqua e panchine dove godersi il nostro pranzo al sacco che avremo acquistato a San Miniato.Il cammino per arrivare a Gambassi sarà continuo sali e scendi alla fine, tra ascesa e discesa, saranno più di mille i metri di dislivello, ma una volta a destinazione potremo rilassarci pensando che quella di domani sarà una tappa molto breve.
Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 5

Da Gambassi Terme a San Gimignano - 15 km

nature
100 %
Solo 14 chilometri oggi?!
Vedi mappa
Meno di 15 chilometri separano Gambassi Terme da San Gimignano, una delle località più rinomate di tutta la Regione Toscana. E stavolta, è il caso di dirlo, la nostra partenza potrà essere molto più comoda delle precedenti: la strada da percorrere non è molta e noi non abbiamo fretta di arrivare. Attraverseremo campi e vigne prima di raggiungere il minuscolo centro di Pancole, sede dell’omonimo Santuario, con tanto di fontana per poter riempire le nostre borracce; prima di iniziare l’ultima salita per San Gimignano il cammino ci porta davanti ad un altro luogo incantevole, la Pieve di Cellole che ospita il Monastero di Bose. A questo punto San Gimignano, e le sue torri, sono proprio lì davanti a noi!San Gimignano non è solo la città delle torri, ma anche quella dello zafferano e da tempo è tornata ad avere una grande attenzione alla via Francigena: sarà in questo borgo, fuori dal tempo, che passeremo l’intero pomeriggio.
Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 6

San Gimignano e dintorni

relax
50 %
culture
50 %
Relax, escursione, degustazione o sport?
Le nostre gambe ce lo chiedono da giorni e noi oggi le accontenteremo: relax! Un’intera giornate per recuperare le forze da trascorrere in uno dei posti più belli del nostro paese: San Gimignano e dintorni. L’idea è quella di rilassarsi e di prepararsi alla lunga tappa del giorno successivo ma, per chi se la dovesse sentire, sono tantissime le cose che si possono organizzare nei dintorni di San Gimignano, dall’immancabile visita con degustazione a una delle tante aziende vinicole del territorio alla visita di Volterra, autentico gioiello toscano. E per i più attivi e dinamici la scelta non manca: preferite una mountain bike o un cavallo? E stasera non ci faremo mancare neanche una bella cenetta, rustica o elegante che sia!
Escursione a Volterra (facoltativa) inclusa in cassa comune. Altre escursioni e/o attività e pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 7

Da San Gimignano a Monteriggioni - 32 km

nature
100 %
Ce li abbiamo 32 km nelle gambe? Certo che sì!
Vedi mappa
« [...] però che, come in su la cerchia tonda Monteriggion di torri si corona, così la proda che 'l pozzo circonda torregiavan di mezza la persona li orribili giganti, cui minaccia Giove del cielo ancora quando tona » (Dante Alighieri, Inferno canto XXXI, vv. 40-45).Non vi preoccupate, non stiamo tornando a scuola ma preparatevi a percorrere una delle tappe più lunghe, ma certamente più belle di tutta la via Francigena: in 32 chilometri di cammino arriveremo da San Gimignano a Monteriggioni, un borgo meraviglioso citato già ai tempi di Dante.Spezzeremo questo lungo percorso con almeno due tappe: a Quartaia, per spezzare la mattina, e poi nell’incantevole Strove per la pausa più lunga e per consumare un piccolo pranzo. Da lì poi una sosta ad Abbadia Isola per vedere la bella chiesa e il piccolo borgo e poi si riparte per Monteriggioni, borgo tranquillo e senza tempo che custodisce preziosi gioielli architettonici.
Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 8

Da Monteriggioni a Siena - 20 km

nature
100 %
Ultimi 21 km e ci siamo: Siena here we are!
Vedi mappa
La giornata inizia ancora una volta con un’ottima colazione: brioche, ma anche crostatine e assaggi di panforte...d'altronde è la nostra ultima tappa e va onorata sin dall'inizio! Ci rimettiamo in cammino con il sorriso, scoprendo tutte le meraviglie che questi ultimi 20 chilometri hanno da offrire: dall'antico abitato di Cerbaia ai castelli della Chiocciola e di Villa (dove troveremo un’area di sosta attrezzata con ogni genere di comodità). Entreremo a Siena attraverso l’entrata Francigena di Porta Camollia, e non possiamo non andare subito a salutare Piazza del Campo, sicuramente una delle più belle d’Italia per poi andare a riposare qualche ora prima della nostra cena di arrivederci, per rivivere insieme, chilometro dopo chilometro, tutte le emozioni vissute in questi 8 giorni di cammino.
Cena di Arrivederci inclusa nella quota viaggio. Altri pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 9

Siena

Check-out e saluti
Alcuni compagni di viaggio si fermeranno qui e dobbiamo salutarli: ci vediamo tutti prestissimo per un nuovo WeRoad!Per tutti quelli che invece vorranno continuare il proprio "cammino"... pronti a ripartire per la part 2 da Siena a Viterbo?? N.B. Se hai intenzione di percorrere più tappe del cammino contatta il nostro servizio clienti, una sorpresa ti aspetta (e non sono cerotti per le vesciche)!
Fine dei servizi di WeRoad. N.B. Il programma del tour potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi non prevedibili ed esterni alla volontà di WeRoad (condizioni climatiche, festività, scioperi, ecc.).
Vedi mappa