demo

test

É Leviooosa, non Leviosà

Riusciremo ad attraversare la barriera per arrivare al binario 9 e ¾? Probabilmente no, per questo c’è Ron che ci aspetta con la sua Ford Anglia volante - speriamo sia un viaggio tranquillo e di non finire schiantati sul Platano Picchiatore una volta arrivati. Tempo di posare gli zaini e subito abbiamo un corso intensivo con Hermione, che con la sua saccenza ci ricorda che si dice “Leviooosa” e non “Leviosà”. Noi però siamo preparati e la stupiremo - abbiamo avuto giusto qualche mese di lockdown per esercitarci.

Alle scale piace cambiare

Un tour di Hogwarts vogliamo non farlo? Sarà Harry Potter in persona a farci da guida locale, e chi meglio di lui conosce tutti i passaggi segreti del castello? Se riusciamo a destreggiarci tra le scale e non finire nel corridoio del terzo piano, potremo prendere parte a una lezione di Difesa contro le Arti Oscure. Contro cosa dovremo cimentarci? Naturalmente un molliccio - anche se sappiamo bene che per tutti noi assumerà la forma di Conte con un nuovo DPCM, la cosa che fa più paura a tutti gli italiani di questi tempi.

Per il sole splendente, per il fior di corallo…

Con i topi questo incantesimo non funziona molto, ma noi avremo modo di esercitarci per farlo funzionare sulle regioni, così da rosse e arancioni tornano gialle - funzionerà? Siamo Babbani, quindi forse no, ma vale la pena tentare. Se con l'incantesimo non dovessimo avere successo, possiamo sempre virare su una pozione - magari troviamo l’antidoto al corona e facciamo concorrenza alla Pfizer. Dobbiamo solo convincere Piton a darci una mano, ma dalla regia ci dicono basti cantargli “Il triangolo no” e si addolcisce subito.

Come comportarsi a Hogwarts

Zone proibite

C’è la Foresta, ovviamente off limits, così come il corridoio del terzo piano. Sconsigliamo anche di fare tuffi nel lago. Ah, niente pic nic sotto il Platano Picchiatore. E non fate gli eroi nella Camera dei Segreti.

Niente scope volanti

Vorremmo tutti cavalcare una Firebolt, ma per ora il Quidditch è meglio che lo lasciamo agli esperti - a meno che non si voglia finire con un polso rotto come il buon Neville Paciock.

Ci vediamo su Canale 5

In attesa del viaggio vero e proprio, immancabile la maratona di tutti i film su Canale 5, che ci ricorda che il prossimo lockdown è vicino. Magia è anche saper leggere tra le righe.

PARTI DA SOLO

Chi ha detto che non puoi partire da solo?

Perché nasce WeRoad? La nostra volontà è quella di portare quante più persone alla scoperta del mondo: dimenticati la routine e preparati ad uscire dalla tua comfort zone, perché un viaggio WeRoad ti regalerà momenti ed esperienze uniche che ti faranno ricordare cosa significa vivere davvero.

Sappiamo che per motivi di budget o di ferie, mettersi d’accordo con gli amici è sempre più difficile. Per questo ci siamo detti “Perché non organizzare viaggi di gruppo fra persone che non si conoscono?”: così diamo loro la possibilità di viaggiare da sole e quando preferiscono. Partiamo tutto l’anno in gruppi di massimo 15 persone: secondo noi il numero perfetto per creare la giusta alchimia fra tutti e farti tornare a casa con la sensazione di aver conosciuto i tuoi compagni da tutta la vita. Con tutti voi poi c’è sempre un coordinatore che si occupa della parte logistica e di far vivere a tutti un viaggio indimenticabile.

Overtitile text

This is the title

And here we can find the subtitle

Lorem Ipsum è un testo segnaposto utilizzato nel settore della tipografia e della stampa. Lorem Ipsum è considerato il testo segnaposto standard sin dal sedicesimo secolo, quando un anonimo tipografo prese una cassetta di caratteri e li assemblò per preparare un testo campione.