Itinerario - Giordania 360°: tra Petra, il Wadi Rum e il Mar Morto

A partire da
899
Itinerario
giorno 1

Benvenuti in Giordania!

culture
100 %
Check-in

I voli aerei da/per l'Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da quale aeroporto partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci... Questo per darti la massima libertà di scelta!

Check-in in hotel ad Amman, ecco qui come funziona il ritrovo! Iniziamo a farci coinvolgere fin da subito nei colori, sapori e profumi della Giordania, partendo da un giro nel souk cittadino, dove possiamo trovare davvero di tutto!

giorno 2

Un tuffo nel Mar Morto e la riserva naturale Wadi Mujib

nature
90 %
relax
10 %
Galleggiamo nel Mar Morto...

Partiamo presto per sfruttare al meglio la nostra giornata - e abituiamoci a questa sveglia, perché non abbiamo tempo da perdere! La prima tappa del nostro viaggio è il Mar Morto, luogo famosissimo dove la concentrazione salina è altissima - prepariamoci quindi non a "galleggiare" ma proprio a "fluttuare" nell'acqua! La sensazione è stranissima ed è da provare almeno una volta nella vita - così come i famosi fanghi, che a quanto pare curano ogni male!

...e poi ci tuffiamo nel Wadi Mujib!

Lasciamo questo momento di relax per tuffarci nella nostra prima vera avventura! Il Wadi Mujib è una riserva naturale caratterizzata da bellissimi paesaggi: risaliamo controcorrente il fiume, superiamo rocce in salita, ci immergiamo completamente nell'acqua, fino al gran finale… un tuffo nella spettacolare cascata! Il divertimento è garantito! Ma niente paura, ci sono diversi percorsi con difficoltà differenti, possiamo decidere noi quale fare - per effettuare i percorsi più hard occorre un minimo di preparazione atletica, quindi valutiamo insieme qual è quello che fa per noi! Come premio per l'attività di oggi, questa sera c'è la cena di benvenuto che ci aspetta!

Minivan con conducente e cena di benvenuto inclusi nella quota. Guida locale e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti. NOTA: i percorsi del Wadi Mujib sono inagibili da ottobre a marzo. Per le partenze nel periodo sopraindicato, verranno proposte dal coordinatore attività alternative.

giorno 3

Il castello di Kerak nel viaggio verso Petra

history
100 %
Kerak Castle

Partiamo presto perché oggi maciniamo un bel po' di chilometri... direzione Petra! Prima di arrivare al Tesoro però abbiamo uno stop non meno affascinante: il castello di Kerak, il secondo per dimensioni della Giordania e, dopo quello siriano, il più importante castello crociato del Medio Oriente. Era considerato praticamente inespugnabile, per questo è ritenuto uno dei luoghi più strategici del Paese. I suoi stili europeo, bizantino e arabo lo rendono unico nel suo genere.

Little Petra

Nel pomeriggio avremo un assaggio di quello che ci aspetta domani: Siq al-Barid si trova a poche miglia da Petra e qui possiamo vedere le piccole abitazioni scavate nella roccia, simile a quelli che vedremo nel sito maggiore, ma molto più ridotte. L’atmosfera ci conduce subito in tempi antichi, grazie anche alle raffigurazioni di divinità scolpite nella pietra. Dedichiamo il nostro tempo a scovare un bel souvenir in una delle bancarelle di prodotti artigianali gestite dai beduini, scattiamo qualche selfie di gruppo e poi... Petra, arriviamoooo!

Minivan con conducente incluso nella quota. Guida locale e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 4

Petra: tour della città da togliere il fiato

history
60 %
culture
40 %
L'incredibile Petra

Questa città ci lascerà senza fiato… all'ingresso i primi monumenti che vediamo sono la Casa dei Djiin e la Tomba dell’Obelisco, il Siq, stretto passaggio tra due pareti di pietra ci condurrà davanti al Tesoro, con i suoi giochi di luce e ombra che illuminano i bassorilievi raffiguranti carovane di cammelli e busti di Re. Il Tesoro è una struttura scolpita nella pietra, creata, secondo la storia, per ospitare la tomba di Areta III. Resteremo a bocca aperta davanti a tutto questo splendore: il colore della roccia cambia a seconda del sole e i beduini ci condurranno verso punti panoramici segreti per scattare le foto migliori.

Proseguiamo la visita entrando nella strada delle facciate: qui si trovano circa quaranta tombe scavate nella roccia in uno stile che ricorda l’architettura assira. Arriviamo fino in cima al Jebel Madbah e poi giù per visitare tombe, triclini, templi, palazzi e la Chiesa Bizantina, famosa per i mosaici del pavimento. Il Teatro centrale è capace di ospitare circa 3000 spettatori, mentre nella parte romana della città, a cui si accede tramite la strada colonnata di Traiano, possiamo vedere il Grande Tempio dedicato a divinità nabatee, le rovine di Qasr al-Bint, il Palazzo della Figlia del Faraone e le rovine di un castello medievale. Lungo il sentiero che porta al Monastero, vediamo la Tomba dei Leoni alati e al-Deir, il monumento più grande dell’intero sito. E ora… un bel selfie da uno dei punti panoramici, che ci regalano la vista della valle oltre le colline di Petra.

Minivan con conducente incluso nella quota. Ingressi inclusi nella cassa comune o nel Jordan Pass. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 5

Alla scoperta del deserto di Wadi Rum sull'Um Fruth Bridge

nature
90 %
culture
10 %
Immersi nel deserto

Dopo Petra penseremo "nulla potrà battere tutto questo" - invece non è così, e ce lo dimostrerà il Wadi Rum, un affascinante deserto dove la sabbia passa dal rosso al rosa fino all'ocra, e la roccia delle montagne sembra quasi sciogliersi al sole. Lasciamo le nostre auto al Visitor Center e saliamo a bordo di Jeep guidate dai beduini. Si parte alla scoperta del deserto di Lawrence d’Arabia, luogo leggendario per le sorgenti situate di fronte ai Sette Pilastri della Saggezza che diventò la sosta ideale per le carovane di passaggio.

Il Khazali Canyon è uno dei luoghi più singolari del deserto roccioso del Wadi Rum: è caratterizzato da una stretta spaccatura, denominata siq, dove si possono ammirare le antiche incisioni risalenti al periodo dei Nabatei. Lo straordinario Um Fruth Bridge, un ponte di roccia sospeso nel cuore del deserto, è uno dei punti dal quale possiamo scattare foto memorabili. E dopo una giornata così intensa immersi nella natura, concludiamo con una tipica cena beduina ed una nottata in un campo tendato per godere al meglio tutte le sfumature del deserto sotto le stelle.

Minivan con conducente, escursione in Jeep, cena beduina, colazione e notte in campo tendato nel deserto inclusi nella quota. Pasti e bevande extra a carico dei singoli partecipanti.
giorno 6

Relax o sport sul Mar Rosso

relax
100 %
Aqaba

L’ultima tappa prima di rientrare ad Amman è d’obbligo, perché ci meritiamo una giornata di puro relax. Oggi solo una lunga e meravigliosa distesa di sabbia dorata, bagnata da acque cristalline del Mar Rosso, che per gli amanti dello snorkeling sono da provare, perché è possibile vedere una grande varietà di fauna marina e coralli. Ma le attività della zona non si limitano a questo... si possono praticare sport acquatici come vela, windsurf, kitesurf, oppure moto d'acqua o la classica ma tanto amata banana boat! Ci godiamo la tranquillità del mare ed i tesori nascosti di questo territorio senza tempo.

Minivan con conducente incluso nella quota. Guida locale e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 7

La città di Amman tra la città vecchia e Jebel Amman

history
50 %
culture
35 %
party
15 %
La città vecchia

Ripartiamo di mattino presto per tornare ad Amman e scoprire finalmente i segreti e gli angoli nascosti di questa meravigliosa città! La vecchia Amman fu costruita su 7 colli come Roma: numerosi sono i ruderi romani ancora visibili, tra cui le alte colonne del Tempio di Ercole - infatti dal belvedere ammiriamo il teatro romano, la piazza pubblica con la sua fontana e l'Odeon, un anfiteatro dove ogni sera in estate vengono rappresentati spettacoli musicali.

L'altra faccia di Amman

Vista la parte storica, torniamo ai tempi di oggi: Jebel Amman è il quartiere moderno, si trova ad ovest, a poche decine di minuti del centro… pronti a rifarvi gli occhi? Qui solo lusso e lustrini, locali alla moda e ristoranti con insegne scintillanti stile Las Vegas. Nel tragitto ammiriamo eleganti villette, sontuosi palazzi e bellissime moschee. Ci fermiamo alla Moschea di Re Abdullah, l'unica che possiamo visitare al suo interno.

Un ultimo saluto

Dopo un giro nel suk, dove possiamo comprare profumi, incensi, kajal e spezie, facciamo un salto a Rainbow Street, una delle strade più effervescenti della città. Un salto in struttura per una doccia veloce e poi ci ritroviamo tutti per la cena di arrivederci: è stato un viaggio incredibile, alla scoperta di una cultura e di un Paese che non hanno tempo. A noi e ai momenti unici che abbiamo condiviso!

Minivan con conducente e cena di arrivederci inclusi nella quota. Ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 8

Arrivederci Giordania!

Check-out e saluti

Ci salutiamo: alla prossima avventura WeRoad!

Fine dei servizi di WeRoad. N. B. Il programma del tour potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi non prevedibili ed esterni alla volontà di WeRoad (condizioni climatiche, festività, scioperi, ecc.).
Vedi mappa