Parti nei prossimi 30 giorni! Approfitta di 100€ di sconto con il codice ORAOMAIPIU100 su alcune partenze

Itinerario - Sulle orme di Pechino Express: Giordania & Emirati Expedition

giorno 1

Inizia l’avventura: benvenuti in Giordania!

culture
100 %
Check in
Vedi mappa

I voli aerei da/per l'Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da quale aeroporto partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci... Questo per darti la massima libertà di scelta.

Check-in in hotel ad Amman e meeting con il tour leader, ecco qui come funziona il ritrovo! Sarà un viaggio speciale, siamo pronti? Scaldiamo per bene i motori e iniziamo a conoscerci con la cena di benvenuto e magari condividendo un narghilé durante la serata - così ci immergiamo subito nella cultura del posto.


Cena di benvenuto inclusa nella quota viaggio.

giorno 2

Giornata di scelte: Amman o Aqaba?

nature
30 %
history
50 %
party
20 %
Tra storia e street food ad Amman
Vedi mappa

Nella nostra prima giornata in Giordania saremo liberi di scegliere che cosa fare… Potremmo iniziare da Amman, che, proprio come la nostra capitale, fu fondata su sette colli. Avremo diversi tour opzionali tra cui scegliere e ai quali ispirarci: possiamo fare un tour a spasso tra la parte storica risalente all’epoca romana: le colonne del Tempio di Ercole, il teatro romano, la piazza pubblica con la sua fontana e l'Odeon e poi ancora  l’anfiteatro, dove ogni sera in estate vengono rappresentati spettacoli musicali.

Finita la visita cerchiamo un posticino dove mangiare dello street food… Il mercato potrebbe essere una buona idea, così poi possiamo fare un giro per trovare l’oggetto perfetto da portare a casa… Profumi, incensi, kajal e spezie sono tra i più gettonati. Potremmo altrimenti passeggiare in cerca di qualche localino a Rainbow Street, la strada più giovane e alla moda di Amman con i suoi ombrelli che sembrano piovere dal cielo.

Oppure relax ad Aqaba
Vedi mappa

Oppure possiamo decidere di trasferirci direttamente ad Aqaba, per una giornata di svago e relax. Qui una lunga e meravigliosa distesa di sabbia dorata, bagnata da acque cristalline ci aspetta. Potremo fare un’ escursione in barca abbinata allo snorkeling; qui è possibile vedere una grande varietà di fauna marina e coralli... Ma le attività della zona non si limitano a questo: si possono praticare sport acquatici come vela, windsurf, kitesurf, oppure moto d'acqua o la classica ma tanto amata banana boat! Ci godiamo la tranquillità del mare ed i tesori nascosti di questo territorio senza tempo prima di ritrovarci tutti insieme per brindare al viaggio che ci aspetta!


Minivan con conducente incluso nella quota. Guida locale e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 3

Alla scoperta del Wadi Rum

nature
80 %
culture
20 %
Immersi nel deserto
Vedi mappa

Nuovo giorno, nuovi orizzonti! Ci svegliamo presto e partiamo - direzione Wadi Rum, nonché uno degli ambienti più spettacolari del Medio Oriente.

I minibus ci lasceranno al Visitor Center, dove saliremo a bordo delle Jeep, con le quali partiamo alla scoperta del deserto rosso di Lawrence d’Arabia. Sembrerà di essere su Marte: verremo avvolti da un paesaggio fatto di rocce dai colori brillanti, imponenti montagne, canyon, dirupi e archi di roccia scolpiti dalla natura, tutto circondato dalla sabbia rossa.

Avremo quattro ore a disposizione per visitare i luoghi più singolari del deserto roccioso. Uno di questi è sicuramente il Khazali Canyon, dove si possono ammirare le incisioni dei Nabatei, antichissimo popolo di mercanti provenienti dalla penisola arabica. Un altro luogo che non possiamo non visitare è il bellissimo Um Fruth Bridge, un ponte di roccia sospeso nel cuore del deserto - uno dei punti panoramici più belli del Wadi Rum - se riusciamo ad essere qui per il tramonto, l’atmosfera sarà decisamente magica!

Sarà una giornata intensa che merita di essere conclusa in bellezza: questa sera siamo ospiti del campo tendato e potremo goderci una gustosa cena beduina e buon thè davanti al falò e sotto a milioni di stelle. Ci accorgiamo subito che i beduini sono accoglienti e hanno una gran voglia di condividere le loro storie con noi - a forza di chiacchiere, forse inizieremo a scorgere anche i primi raggi del sole!


Minivan con conducente, escursione in Jeep, cena beduina, notte in campo tendato nel deserto e colazione inclusi nella quota. Pasti e bevande extra a carico dei singoli partecipanti.

giorno 4

Petra: una città da togliere il fiato

history
50 %
culture
50 %
La città perduta

Dopo le stelle nel deserto, anche l’alba merita di essere vista, quindi mettiamo la sveglia presto, godiamoci la vista del deserto con questa luce magnifica e ripartiamo. Quello che ci aspetta è una delle sette meraviglie del mondo moderno… l’incredibile Petra!

Questa città ci lascerà sicuramente senza fiato: è così potente ed affascinante che nonostante sia visitata ogni anno da milioni di turisti, mantiene comunque la sua autenticità e il mistero. Si stima che le antiche rovine che possiamo visitare oggi costituiscono solo il 15% della capitale di Nabatea; il resto è probabilmente coperto da secoli di sabbia, rendendo Petra la città perduta e ritrovata, ma non del tutto.

Come i Nabatei nel V a.c.
Vedi mappa

Iniziamo la nostra visita: iniziamo a percorrere il siq che ci porta di fronte a Petra, e ci sembrerà di entrare in un altro mondo… la tentazione sarà quella di fare foto ad ogni angolo ma non esageriamo, perché è tutto un crescendo! Passiamo per la stretta gola del siq e dopo un po’, senza nessun preavviso… il Tesoro davanti ai nostri occhi.

Il Tesoro è una struttura scolpita nella pietra, creata, secondo la storia, per ospitare la tomba di Areta III. Resteremo a bocca aperta davanti a tutto questo splendore: il colore della roccia cambia a seconda del sole e i beduini ci condurranno verso punti panoramici segreti per scattare le foto migliori.

Proseguiamo la visita, siamo solo all’inizio. Entriamo nella strada delle facciate dove si trovano circa quaranta tombe scavate nella roccia. Vedremo e fotograferemo triclini, templi, palazzi, la Chiesa Bizantina, Il Teatro centrale… e tanto altro! Per chi se la sente, continuiamo con un breve trekking che porta al Monastero e poi continuiamo ancora verso uno dei punti panoramici, che ci regalano la vista della valle oltre le colline di Petra. Dopo mille emozioni, per cena facciamo un’esperienza diversa dal solito: saremo accanto ad alcuni chef locali per imparare a cucinare il menù di una tipica famiglia giordana utilizzando ingredienti freschi. Ci porteremo a casa anche un po’ di storia e cultura locale, oltre a qualche souvenir! 


Minivan con conducente, cooking experience e cena inclusi nella quota viaggio. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 5

Nella Riserva Naturale di Dana

nature
70 %
culture
30 %
Un gioiello nascosto
Vedi mappa

Buongiorno Giordania! Oggi visiteremo uno dei suoi gioielli più nascosti: la Riserva Naturale di Dana. Troveremo una varietà di paesaggi incredibili e una fauna variegata: da altipiani boscosi a pendii rocciosi e dalle pianure di ghiaia alle dune di sabbia… Quattro ecosistemi diversi e 600 varietà di piante.

Qui scopriremo la montagna Rummana, le falesie colorate di rosso e bianco di Wadi Dana, e sicuramente una splendida cornice circondata dalla Valle dei Rift e dalle pianure desertiche di Wadi Araba. Potremo fare una visita al pittoresco villaggio di Dana, arroccato sul bordo di un canyon e scegliere tra i diversi trekking e percorsi che la zona ci offre. Oltre ad essere la più grande riserva di biodiversità nel paese, la Riserva di Dana nasconde anche numerose perle per gli amanti della storia e dell'archeologia: si tratta di una delle zone abitate da più tempo al mondo e conserva vestigia che vanno dal neolitico fino al periodo bizantino, tra chiese, acquedotti romani e miniere di rame. Insomma: tutto per chi ama esplorare un ambiente ricchissimo di interessi sotto ogni punto di vista.


Minivan con conducente incluso nella quota. Guida locale e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 6

La riserva naturale del Wadi Mujib e il Mar Morto

nature
100 %
Canyoning nel Grand Canyon giordano
Vedi mappa

Lungo il percorso del fiume Arnon che sfocia nel mar Morto e a 400 metri sotto il livello del mare, c’è la riserva naturale più bassa del mondo: il Wadi Mujib. Oltre che per la spettacolare bellezza, è importante per il significato storico: anticamente segnava infatti il confine tra il regno degli amoriti (a nord) e quello dei moabiti (a sud). 

Uno spettacolo incredibile di rocce a strapiombo e grandi sassi, giochi di luce e tanta acqua… Viene addirittura paragonato al Grand Canyon. Qui ci sono diversi sentieri che possiamo percorrere, ma una cosa è certa: risaliremo controcorrente il fiume, supereremo rocce in salita, ci immergeremo completamente nell'acqua, fino al gran finale… un tuffo nella spettacolare cascata - il divertimento è garantito! Niente paura, ci sono diversi percorsi con difficoltà differenti, decideremo insieme quale fare, anche in base alla portata delle acque o dalla stagione di riferimento.

Galleggiamo nel Mar Morto...

Nel pomeriggio avremo la possibilità di trasferirci al Mar Morto, luogo famosissimo dove la concentrazione salina è altissima - prepariamoci quindi non a "galleggiare" ma proprio a "fluttuare" nell'acqua! La sensazione è stranissima ed è da provare almeno una volta nella vita - così come i famosi fanghi, che a quanto pare curano ogni male!


È l’ultima sera in terra giordana - e un po’ ci dispiace - ma la nostra avventura non è ancora finita… Brindiamo a noi e ai momenti unici che abbiamo condiviso e che condivideremo ancora!

Minivan con conducente incluso nella quota. Guida locale e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 7

Dalla Giordania agli Emirati Arabi: l’avventura continua

culture
100 %
Arrivederci Giordania

È tempo di salutare la Giordania e dare il benvenuto alla nostra prossima tappa. Dopo una buona colazione ci trasferiamo all’aeroporto, pronti per un volo che in poco più di tre ore ci porterà negli Emirati Arabi. Dubai, arriviamo!

Benvenuti a Dubai
Vedi mappa

Siamo in una delle città più moderne del mondo dal punto di vista ingegneristico: qui i grattacieli sono delle vere e proprie opere d’arte e di ingegno umano. Essere circondati da questi colossi ci farà sentire piccoli piccoli… Torneremo qui a fine tour, ora un transfer ci porterà a Ras Al Khaimah, dove un’accommodation speciale ci accoglierà per le prossime due notti.

Volo interno e minivan con conducente incluso nella quota. Guida locale e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 8

Avventura a Jebel Jais, la vetta più alta degli Emirati Arabi

nature
100 %
On the top of UAE
Vedi mappa

Buongiorno mondo! Oggi, dopo una buona colazione, un transfer ci porterà alla vetta più alta del paese - Jebel Jais. Con i suoi 1.934 metri sul livello del mare, al confine fra gli Emirati Arabi e l’Oman, Jebel Jais ci offre panorami mozzafiato e avventure emozionanti. Fuggiremo dalla vita di città per sperimentare attività adrenaliniche: tra zip line, escursionismo, trekking e numerose altre attività con uno scenario che toglie il fiato. 

Ora dobbiamo solo scegliere: la zipline più lunga del mondo, il percorso avventura o la via ferrata? Per chi vorrà qualcosa di più chill, invece, potrà optare per un corso di sopravvivenza o il Viewing Deck Park - il sistema composto da sette piattaforme di osservazione con i binocoli che si affacciano su panorami superbi del Golfo Persico.

Minivan con conducente incluso nella quota. Guida locale e attività inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 9

Verso Abu Dhabi

culture
100 %
Il villaggio fantasma Al Madam

Terzo giorno negli Emirati, ci spostiamo verso la capitale Abu Dhabi. Questa mattina facciamo tappa a Al Madam, villaggio fantasma che viene gradualmente consumato dal deserto. Saremo avvolti nel mistero, in un villaggio abbandonato di cui la storia non è nota: silenzio inquietante, case e strutture fatiscenti e semi sepolte, anche la moschea è nello stesso stato… Chissà quali emozioni riuscirà a trasmetterci un posto così!

Finalmente nella capitale
Vedi mappa

Passaremo dal silenzio del deserto a grattacieli altissimi - siamo ad Abu Dhabi! Dopo pranzo facciamo un giro per la città… Visitiamo la Gran Moschea dello Sceicco Zayed, considerata il luogo di culto più importante del Paese. Resteremo senza dubbio stupiti dalla sua bellezza architettonica e la sua grandezza - può ospitare ben 40 mila fedeli! 

Possiamo proseguire poi andando a fare due passi all’iranian souk, un mercato tradizionale dove troveremo prodotti artigianali di tutti i tipi. Non ci facciamo mancare nemmeno il palazzo presidenziale Qasr Al Watan, un’altra bellezza architettonica da non perdere da queste parti, e il museo d’arte e civiltà, considerato il Louvre di Abu Dhabi!


Minivan con conducente inclusi nella quota. Guida locale e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 10

Mangrovie, villaggi di pescatori e relax in spiaggia

nature
50 %
relax
50 %
Kayak nel Mangrove National Park

Questa mattina ci aspetta un’oasi di pace e relax: siamo nel Parco Nazionale delle Mangrovie. Questa pianta spettacolare è fondamentale per il Paese per diversi motivi: funge da barriera naturale contro le maree, purifica le acque circostanti, protegge il litorale dall'erosione e fornisce un ecosistema sano per gli animali e le creature marine che lo abitano. Oltre a migliorare la biodiversità, le mangrovie sono anche efficaci nell'eliminare le tossine nocive dall'aria che respiriamo e come giacche a vento contro gli uragani. Non ci resta che scoprire questa oasi di pace attraverso i suoi corsi d’acqua e a bordo di un kayak.

Il porto e la spiaggia

Per pranzo scopriamo l’antico passato del villaggio di pescatori di Abu Dhabi a Dhow Harbour. Qui, a qualsiasi ora del giorno, i pescatori riparano le reti, ammucchiano nasse per le aragoste, appendono sarong colorati ad asciugare e scaricano il pesce, tutto con lo skyline moderno della città a fare da sfondo.

Continuiamo la nostra giornata di relax verso Saadiyat Beach, una delle spiagge bianche più belle e incontaminate degli Emirati. Non c'è nulla che questa spiaggia non offra: dalle lezioni di yoga sulla sabbia agli sport acquatici eco-sostenibili, come il windsurf e la vela… Sta a noi decidere!


Tour in kayak e minivan con conducente inclusi nella quota. Guida locale e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 11

Finalmente Dubai: passato e futuro

culture
70 %
party
30 %
Esploriamo Dubai
Vedi mappa

Dopo colazione ci trasferiamo verso Dubai con un il trasporto pubblico, come in un vero viaggio firmato Pechino Express!

Vogliamo iniziare la nostra visita della città dal suo passato… Dubai non è solo modernità e questa mattina lo impareremo per bene!

Partiremo dalla vecchia zona residenziale e dai caotici souk, con i loro profumi e merci di ogni tipo. Scopriremo la storia e la cultura degli Emirati Arabi Uniti e il loro volto meno conosciuto. È anche per questo che pochi anni fa è stata inaugurata la Dubai Frame, una struttura architettonica situata nel parco cittadino Zabeel Park, che incornicia la parte più moderna ma anche la parte più antica e storica della città, rappresentando così l’unione tra futuro e passato.


Guida locale e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 12

Ancora Dubai: Dubai Marina e il Burj Khalifa

culture
50 %
party
50 %
L’isola a forma di palma e Dubai Marina

Dubai è una città che costantemente cresce, migliora, si espande e si sviluppa… Questa mattina comprenderemo proprio questo visitando prima la Palm Jumeirah (un'isola artificiale a forma di palma), e poi Dubai Marina; qui è obbligatorio fare la classica foto che ritrae sullo sfondo il Burj Al Arab, uno degli hotel più lussuosi al mondo, che con la sua particolare forma a vela è uno dei simboli della città.

Sul tetto del mondo

Continuiamo ad esplorare la modernissima Dubai, e questa volta lo faremo dall’alto. Saliamo infatti sul Burj Khalifa, che con i suoi quasi 830 metri è il grattacielo più alto del mondo. Il Burj Khalifa è impressionante sia all'esterno, con le fontane che danzano a ritmo di musica, sia all'interno, con il design realizzato interamente da Armani Home. 

Saliamo fino al terrazzo panoramica, al 124esimo piano, e ci godiamo il panorama incredibile che si ha da quassù. Scendiamo poi a terra per esplorare il Dubai Mall - il centro commerciale più grande del mondo, che vale la pena visitare sia per i negozi sia per le opere architettoniche al suo interno. 


Guida locale e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 13

Arrivederci Emirati: si torna a casa!

nature
50 %
culture
50 %
Check-out e saluti

Dobbiamo salutarci, è stato un viaggio speciale. Siamo sicuri che ci rivedremo prestissimo tra le strade del mondo, o al prossimo WeRoad!

Fine dei servizi di WeRoad. N. B. Il programma del tour potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi non prevedibili ed esterni alla volontà di WeRoad (condizioni climatiche, festività, scioperi, ecc.).
Vedi mappa