Parti per Bali 360° entro il 31 agosto! Approfitta di 150€ di sconto con il codice IOVEDOBALI

Itinerario - Sulle orme di Pechino Express: India & Nepal Expedition

giorno 1

Benvenuti in India

culture
100 %
Check in

I voli aerei da/per l'Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da quale aeroporto partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci... Questo per darti la massima libertà di scelta.

Check-in in hotel a Delhi e meeting di benvenuto. Siete pronti per questa esperienza unica?
I prossimi 18 giorni saranno probabilmente tra i migliori della vostra vita, iniziando dall'incontro con la nuova famiglia di viaggiatori - i WeRoaders! E finalmente possiamo dirlo: "viaggiatori, zaino in spalla, la vostra avventura inizia da qui, Delhi!"

Il Meeting di benvenuto verrà organizzato dal nostro Tour Leader in loco. Dettagli e info vi verranno condivisi successivamente

giorno 2

Inizia l'avventura: alla scoperta di Delhi

history
50 %
culture
40 %
party
10 %
Visitiamo la città

Questa prima giornata in India la trascorriamo esplorando meglio la sua capitale, Delhi. Subito saremo travolti dal caos che regna sovrano ovunque - qui vivono ben 16 milioni di persone! Partiamo visitando la moschea Jama Masjid, il Forte Rosso - nei cui giardini possiamo trovare un attimo di pace dalla frenesia della città - e il mercato; continuiamo poi con il tempio sikh di Gurdwara Bangla Sahib, pranzando all'interno del tempio.

La bellezza di Delhi

Nel pomeriggio possiamo decidere se continuare visitando il Qutb Minar, il minareto in mattoni più alto del mondo, o il Tempio del Loto, un tempio modernissimo a forma di fiore di loto, al cui interno vi è assoluto obbligo di silenzio. Il resto della giornata è libero fino a cena, il momento perfetto per conoscersi meglio, fare squadra e anche assaggiare qualche prelibatezza locale - samosa, naan al formaggio, riso biryani, tikka masala, pollo tandoori... noi abbiamo già l'acquolina in bocca!

Cena di benvenuto inclusa nella quota viaggio. Ingressi e trasporti locali inclusi in cassa comune. Ulteriori pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 3

A caccia di fantasmi a Fathepur Sikri

history
60 %
culture
40 %
In treno verso Agra

Salutiamo già la capitale e ci mettiamo in marcia: questa mattina prendiamo di buon’ora un treno che ci porta fino ad Agra e poi, una volta arrivati, saliamo subito a bordo del nostro minivan che ci porterà fino all'incredibile città... fantasma! Costruita in quindici anni e abbandonata dopo tredici: è questa, in pochissime parole, la storia di Fathepur Sikri, una città che doveva essere il gioiello dell’architettura e dell’urbanistica dell’impero moghul, ma poi qualcosa andò storto... chissà cosa, vi starete chiedendo. Non facciamo spoiler, ovviamente: per scoprirlo, vi aspettiamo in viaggio!

Aspettando il Taj Mahal

Dopo la visita della città fantasma e l'incontro piccante col cibo indiano (ci si fa l'abitudine dopo qualche giorno, state tranquilli!) torniamo ad Agra: domani mattina la sveglia sarà puntata all'alba perché è il grande giorno del Taj Mahal - prima, se ce ne sarà il tempo, potremmo fare un salto ai giardini Mehtab Bagh, dove la vista su questa meraviglia del mondo è a dir poco superba!

Treno da Delhi ad Agra e trasporto a/r in minivan da Agra a Fathepur Sikri inclusi nella quota viaggio. Altri ingressi inclusi in cassa comune. Ulteriori pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 4

A bocca aperta di fronte al Taj Mahal

history
50 %
culture
50 %
L'alba e il Taj Mahal

Altro giorno, altra avventura: oggi la sveglia è, come anticipato ieri, all'alba! Eh sì, qui le cose funzionano diversamente che in Occidente e le sveglie al mattino presto sono una consuetudine. La maggior parte dei siti turistici indiani, ad esempio, sono aperti dall'alba al tramonto, tanto che spesso risulta difficile trovare un orario di riferimento - la soluzione è quella di chiedere ai locals a che ora è prevista l'alba per l'indomani mattina, e scopriremo a che ora aprirà quello che vogliamo visitare.

Del Taj Mahal vi sveliamo solo che sarà un'emozione vederselo davanti, in tutta la sua candida imponenza: la sua storia, poi, romantica e struggente, ci farà battere il cuore.

Da Agra a Gwalior

Dopo la visita del Taj Mahal, torniamo in hotel per una bella colazione e poi facciamo subito il check out: stasera si cambia città! Prima di partire, però, un giretto per Agra non vogliamo farcelo? Certo che sì, anche perché c'è un mercato vicino al Forte Rosso di Agra (che visiteremo) con ottimi prezzi e dove poter comprare coloratissimi saari e altri abiti indiani.

Prima di ripartire possiamo anche visitare il Mausoleo di Itimad-ud-Daulah, meglio conosciuto come il “Piccolo Taj”: di certo meno imponente del fratello maggiore, ma non meno affascinante!

Trasporto in minivan incluso nella quota viaggio. Ingressi inclusi in cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 5

La città medievale di Gwalior

history
50 %
culture
50 %
Alla scoperta di Gwalior

Stamattina ci svegliamo nella città medievale di Gwalior e trascorriamo le prime ore della giornata visitando i maggiori punti d’interesse della città: famosa per la suggestiva e imponente fortezza arroccata in cima a una collina e descritta dall’imperatore moghul Babur come “la perla tra le fortezze dell’India”, Gwalior è un’interessante cittadina fuori dai soliti circuiti turistici e, forse proprio per questo, ingiustamente sottovalutata.

In realtà c’è veramente un sacco da vedere, come l’eccentrico Jai Vilas Palace, residenza storica degli Scindia, un'influente famiglia che per oltre due secoli svolse un ruolo chiave nella storia dell’India! Pranziamo in città e poi ci aspetta il transfer della giornata, direzione Orchha. Appena arriviamo posiamo gli zaini, cerchiamo un ristorantino dove mettere qualcosa sotto i denti e poi decidiamo se trattenerci tra le strade o... abbracciare il letto!

Trasporti inclusi nella quota viaggio. Ingressi e visite inclusi in cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 6

Una mattina in cucina e un pomeriggio a Orccha

history
40 %
culture
40 %
party
20 %
Cuciniamo indiano!

Questa mattina abbiamo una missione da portare a termine, iniziando da… il mercato! Impareremo infatti come cucinare alcuni piatti tipici indiani: prima di iniziare la nostra cooking class, però, abbiamo bisogno di procurarci gli ingredienti e il mercato è il posto giusto! E ovviamente, dopo aver cucinato… saremo anche i tester dei piatti che abbiamo preparato. Quindi meglio impegnarsi! D'altronde, si sa: con la pancia piena si cammina meglio (o forse no?!) e nel pomeriggio abbiamo parecchi giri in agenda: la bellissima Orchha, infatti, merita una visita.

Due passi in città

Un luogo perso nel tempo, di una bellezza nostalgica e struggente: anche ad Orchha, ovviamente, non mancano i palazzi e i templi antichi, con dettagli e decorazioni minuziose e bellissime. Possiamo iniziare la nostra visita con il Palazzo Raja Mahal, un importante luogo di pellegrinaggio per i devoti di Rama, e poi continuare con il Palazzo Jehangir Mahal. In realtà anche solo camminare tra le vie e i bazaar ci lascerà senza parole.

Subito dopo il tramonto non ci resta che assistere alla Puja della sera, un sentito momento di preghiera per tutti fedeli induisti e un'immersione totale nella cultura indiana per i fortunati turisti che si fermano in città e riescono ad assistere alla celebrazione. Orchha è senza dubbio un piccolo gioiello nascosto dell’India: non a caso, il suo nome in hindi significa nascosto. Che si tratti di una semplice coincidenza? Nel dubbio è meglio andare a controllare di persona.

Cooking class e guida locale ad Orchha inclusi nella quota viaggio. Ulteriori ingressi ed eventuali trasporti locali inclusi in cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 7

I segreti del Kamasutra e il treno notturno per Varanasi

history
30 %
culture
70 %
India e Eros: i templi di Khajuraho

Khajuraho è una delle mete turistiche più famose del paese e ha il maggior numero di templi medievali induisti e giainisti dell’India. Motivo per il quale, nel 1996, l’UNESCO ha inserito Khajuraho nell’elenco dei siti Patrimonio dell’Umanità.

Uno dei principali motivi della notorietà di questi templi è... il Kamasutra! I templi, infatti, sono stati scolpiti con bassorilievi che spesso ritraggono scene erotiche, in alcuni casi in atteggiamenti inequivocabili - non sta a noi andare nello specifico qua, ma siamo certi che ci siete arrivati tutti. I bassorilievi di Khajuraho non lasciano di certo indifferenti: c'è chi ridacchia, chi si imbarazza e chi si fa i selfie! Voi da che parte starete?

Quel treno notturno per Varanasi

Non c'è nulla di più iconico, in India, dei treni! Le lunghe distanze e le strade non sempre in buono stato lo rendono il mezzo preferito dai locals, che viaggiano anche per diversi giorni prima di arrivare a destinazione, portandosi dietro qualunque cosa: fornello per cucinare, vettovaglie, coperte, cuscini e, a volte, galline e capre!

Fare un giro nella sleeper class (quella più economica) è già di per sé un'esperienza mistica: venditori di Chai che passano tra i vagoni, controllori con lunghissimi fogli di prenotazioni, donne, uomini, bambini e qualche animaletto; è l'India più autentica e quella che a noi piace di più! Prenderemo il treno a Khajuraho in tarda serata e arriveremo a Varanasi il mattino dopo... siete pronti?

Treno notturno per Varanasi (seconda o terza classe a seconda delle disponibilità) e transfer da Orchha a Khajuraho inclusi nella quota viaggio. Ingressi e guide locali inclusi in cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 8

Tra i ghat di Varanasi, la città sacra

culture
100 %
La città sacra

Dopo una nottata trascorsa in treno, ci svegliamo in una delle città più antiche del mondo e in assoluto la più sacra per tutti gli induisti: Varanasi. Ovunque qui si respira un’aria di spiritualità e devozione assoluta. Tutti i fedeli devono venire qui almeno una volta nella vita e immergersi nel fiume sacro Gange da almeno 5 ghat - delle rampe di scale in pietra che terminano nel fiume. Appena arrivati, posiamo gli zaini e iniziamo ad esplorare la città partendo proprio dai ghat, ammirando gli indiani che scendono le scale e si immergono nelle acque del Gange. Sarà un momento speciale poter assistere a questi riti, così lontani dalla nostra cultura.

Tradizioni millenarie

L’impatto con Varanasi può essere forte, quindi assicuriamoci di avere mente e cuore bene aperti ad accogliere il diverso: questa città è famosa anche per i riti di cremazione; celebrazioni che non richiedono troppa ricerca, dato che ci si passa davanti camminando per i ghat - alcuni dei quali esclusivamente riservati alle cremazioni. Ricordiamoci, però, che è assolutamente vietato fare foto perché irrispettoso verso le famiglie dei defunti.

Nel pomeriggio ci recheremo sul Dashashwamedh Ghat per assistere alla puja della sera, chiamata anche Ganga Aarti: sarà bellissimo sedersi tra i fedeli e sarà una delle esperienze più belle del viaggio!

Ingressi e trasporti locali inclusi in cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 9

Varanasi: in barca sul Gange all'alba

nature
10 %
culture
90 %
Mattinata in barca e pomeriggio libero a Varanasi

Anche questa mattina ci svegliamo prima dell’alba: raggiungiamo la riva del fiume e saliamo a bordo di una barca. Aspetteremo il sorgere del sole navigando le acque del Gange, di nuovo immersi nel misticismo unico di questo luogo sacro. Rientriamo a metà mattina in hotel e ci concediamo un po’ di tempo libero per riprenderci dalla sveglia di questa mattina. Per pranzo assaggiamo qualche altra pietanza indiana - se non lo abbiamo ancora fatto, dobbiamo per forza provare i samosa - anche perché da domani saremo in un altro Paese!

Nel pomeriggio abbiamo tempo libero per fare un po’ quello che ci pare: possiamo continuare la nostra esplorazione della città, approfittandone per acquistare qualche prodotto dell’artigianato locale, oppure possiamo prendere parte ad una lezione di yoga. Anche un massaggio non suona per niente male! Infine, per concludere in bellezza questa giornata, una bella cenetta vista Gange come la vedete?

Boat Tour sul Gange incluso nella quota viaggio. Eventuali ingressi e trasporti locali inclusi in cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 10

Dall'India al Nepal

Passaporti alla mano: la frontiera ci aspetta!

Viaggiatori, oggi ci aspetta una lunga giornata di viaggio! La strada, si sa, fa parte del gioco e noi oggi ne percorreremo parecchia perché da Varanasi dovremmo spostarci fino al... Nepal!

La cosa positiva? Non faremo l'autostop ma viaggeremo in un comodo (ma non troppo) bus privato.

L'unica cosa importante da tenere a mente è quella di avere il passaporto a portata di mano: avete spazio per un timbro in più, vero? Perché a breve saremo in Nepal.

Trasporto in Minivan/Bus privato e passaggio di frontiera inclusi nella quota di viaggio.Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 11

Lumbini: templi e spiritualità

history
50 %
culture
50 %
Benvenuti in Nepal

Non esiste località migliore di Lumbini per iniziare la nostra avventura nepalese: si tratta infatti uno dei quattro luoghi sacri del buddismo dove nacque il Tathagata (cioè Buddha).

Qui noleggeremo delle bici per esplorare il complesso e i suoi monasteri. Iniziamo dal tempio di Maya Devi, il cuore spirituale della città dove tutto iniziò. Proseguiamo con il museo di Lumbini per addentrarci e capire ancora meglio la cultura del posto e continuiamo con la bellissima Pagoda della pace nel mondo.

In serata possiamo assistere a una Puja (rituale religioso buddista) in uno dei monasteri e magari partecipare a una sessione di meditazione. Avremo anche noi un’illuminazione spirituale a fine giornata?

Bici a noleggio e ingresso ai siti inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 12

Verso Pokhara, alle pendici dell’Himalaya

nature
20 %
history
30 %
culture
50 %
Verso Pokhara

Oggi, dopo una bella colazione, ci aspettano molte ore di transfer per raggiungere Pokhara, una città tradizionale che si specchia sulle acque del lago Phewa. Impiegheremo circa 6 o 7 ore per arrivare a destinazione - avremo modo così di vedere il paesaggio cambiare chilometro dopo chilometro fuori dal finestrino.

Una volta arrivati, possiamo fare un bel giro della cittadina: dal lago, alla World Peace Pagoda, alla città vecchia con il Bindhabasini Temple o ancora al pacifico quartiere tibetano. Se ci rimane un po’ di tempo potremmo fare un po’ di shopping e comprare cose utili per il trekking dei prossimi giorni. Siamo carichi? No, siamo carichissimi!


Trasporto privato incluso nella quota viaggio. Eventuali ingressi ai siti inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 13

Poon Hill: inizia il trekking verso l'Annapurna

nature
100 %
Zaini in spalla... anzi no, gambe in spalla!

E’ il momento di indossare i nostri scarponi: salutiamo Pokhara, e dopo un bel briefing su quello che ci aspetta ci trasferiamo a Nayapul, punto di partenza del nostro trekking alla scoperta degli splendidi paesaggi della catena dell’Annapurna. Oggi arriveremo in circa 4 ore fino a Tikhedhunga, attraversando terreni coltivati, piccole cascate e perfino un ponte sospeso.

Dopo una breve sosta per pranzo a Suda, proseguiamo fino a Hile - mezz’oretta e siamo arrivati! Tikhedhunga ha molto da offrire: oltre alle magnifiche viste dell'Annapurna, ci lasceremo stupire dalla splendida ospitalità della gente del posto. Questa sera infatti dormiremo in una tradizionale casa da tè.

Prepariamo mente e corpo a dei giorni lontani dal mondo “moderno”, dalla velocità, dagli affanni della vita quotidiana: lasciamo le preoccupazioni a casa e concentriamoci nel vivere a pieno questi luoghi incantati.


Guida locale (English speaking), collaborazione di 1 Sherpa ogni due viaggiatori per trasporto bagagli (max 7 Kg per persona), e pasti inclusi nella quota viaggio.
giorno 14

Trekking, giorno 2: raggiungiamo Ghorepani

nature
100 %
Secondo giorno di trekking, l'avventura continua

Scaldiamo i motori (cioè le nostre gambe) e si parte! Ci aspetta subito una delle parti più impegnative del Ghorepani Poon Hill Trek, gli oltre 3000 gradini fino a Ulleri. Superati questi siamo un po’ più tranquilli: il resto del sentiero passa attraverso boschi di rododendri e querce in fiore.

Ci fermiamo per pranzo a Nangethanti e qui riposiamo un pochettino. Ormai siamo entrati in pieno nel clima che si respira tra queste montagne, la cui vegetazione è molto diversa da quella dei monti italiani a cui siamo abituati. Continuiamo poi il nostro trekking, la nostra meta finale per oggi è Ghorepani: da qui abbiamo una bellissima vista su Machapuchare. Siamo a 2850 metri di altezza, si percepisce? 

Guida locale (English speaking), collaborazione di 1 Sherpa ogni due viaggiatori per trasporto bagagli (max 7 Kg per persona), e pasti inclusi nella quota viaggio.
giorno 15

Ultimo giorno di trekking: da Ghorepani a Pokhara

nature
100 %
Un'alba da sogno

Oggi è l'ultimo giorno del nostro trekking e la sveglia suona prestissimo - non temete, ne varrà assolutamente la pena! Partiamo per tempo: ci va circa un’oretta per arrivare a goderci un’alba da mozzare il fiato alla cima di Poon Hill: dal retro della collina, vedremo apparire lentamente il sole all'orizzonte e un cielo dipinto di arancione che colora anche tutte le montagne circostanti. Siamo svegli eccome, e ci sentiamo vivi più che mai.

Si scende!

Dopo aver goduto del tempo prezioso sulla cima, ritorniamo a Ghorepani per colazione, abbiamo gli occhi pieni di meraviglia ma la pancia no, e sta brontolando! Prepariamoci, perchè ci aspetta un lungo ritorno: ripercorreremo i nostri passi in discesa attraverso Tikhedhunga, Banthanti e infine Nayapul; ci impiegheremo circa 8 ore al termine delle quali un transfer ci riporterà a Pokhara. Tornare alla civiltà sarà strano e dopo un giorno così intenso saremo stanchi ma decisamente felici e soddisfatti, è stata un’esperienza fantastica!

Guida locale (English speaking), collaborazione di 1 Sherpa ogni due viaggiatori per trasporto bagagli (max 7 Kg per persona), e pasti (colazione e pranzo) inclusi nella quota viaggio. Cena a Pokhara a carico dei partecipanti. N.B.: il trekking previsto per l'ultima giorno è particolarmente lungo e, per chi volesse, potrà essere sostituito da un viaggio in jeep: il costo sarà a carico dei partecipanti (100 euro circa - max 6 persone per Jeep).
giorno 16

Da Pokhara a Kathmandu: raggiungiamo la capitale

history
30 %
culture
40 %
party
30 %
Finalmente a Kathmandu

La mattinata di oggi sarà dedicata al trasferimento per Kathmandu: la capitale ci aspetta e ci metteremo circa 6 ore a raggiungerla! Una volta arrivati esploriamo con calma la città con il nostro tour leader: per prima cosa ci perdiamo nel mercato di Thamel, la zona hippie della città, per andare alla ricerca di souvenir dall'artigianato locale.

Se vogliamo concederci un po’ di relax lontano dal trambusto della città, possiamo anche fare un salto al Giardino dei Sogni – detto anche “delle Sei Stagioni”: questo parco è una vera e proprio oasi di verde, con grandi giardini, fontane e sei particolarissimi padiglioni dedicati alle sei stagioni del Nepal. Nelle nostre ultime due notti (eh sì, sembra impossibile, ma il viaggio è quasi finito) dormiremo in un boutique hotel, un piccolo lusso assolutamente meritato!

Trasporto privato incluso nella quota viaggio. Eventuali ingressi ai siti inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 17

A spasso per Kathmandu

culture
70 %
party
30 %
Il nostro ultimo giorno

Ci aspetta un’altra giornata libera a spasso per la capitale, non l’abbiamo ancora vista come si deve! Cominciamo da Swayambhunath, il più famoso tempio buddhista detto anche "tempio delle scimmie", per poi proseguire al tempio di Pashupatinath. E non dimentichiamo anche il palazzo reale Hanuman Dhoka, pieno di fascino con i suoi numerosi cimeli preziosi.

Ricordiamoci infine di girare in senso orario attorno allo stupa di di Boudhanath, segno di buon auspicio come da tradizione tibetana. Quest’ultimo è il centro religioso più grande del Nepal (e uno dei maggiori al mondo) ed è ricchissimo di significati simbolici, non a caso è uno dei luoghi più sacri del posto. Qui sono tante le cose da fare e da vedere, non ci annoieremo sicuramente! E per finire la nostra cena di arrivederci: avremo il coraggio di separarci dopo questi lunghi 17 giorni?

Cena di arrivederci inclusa nella quota viaggio. Eventuali ingressi ai siti inclusi nella cassa comune. Altri pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 18

Arrivederci Nepal

Check out e saluti
Dobbiamo salutarci: è difficile, dopo tutte le emozioni condivise, ma ci promettiamo di vederci tutti prestissimo, magari per un altro WeRoad!
Fine dei servizi WeRoad. N. B. Il programma del tour potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi non prevedibili ed esterni alla volontà di WeRoad (condizioni climatiche, festività, scioperi, ecc.).
Vedi mappa