Gli ultimi posti e le offerte per Capodanno stanno per finire!

Itinerario - Madagascar 360°: un’isola magica, unica e avventurosa

A partire da
1899
Itinerario
giorno 1

Antananarivo (Tana)

culture
100 %
Benvenuti in Madagascar

Antananarivo (in francese: Tananarive, chiamata in genere Tana) è la capitale del Madagascar, nonché la più grande città di questa fantastica isola, ed è proprio qui che avrà inizio il nostro tour. Dopo le formalità di ingresso, siamo pronti per immergerci nella cultura locale!

I voli aerei da/per l'Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da quale aeroporto partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci... Questo per darti la massima libertà di scelta! (ma sentiamoci, così ci organizziamo per arrivare insieme!) 


Check-in in hotel ad Antananarivo, ecco qui come funziona il ritrovo! Per iniziare con il piede giusto questa nostra avventura in Madagascar iniziamo ad esplorare la capitale: Tana, come viene chiamata da tutti, è un buon punto di partenza per comprendere la storia di questo Paese. Dopo aver passeggiato nel caotico e affolato centro, troviamo un locale dove assaggiare qualche piatto tipico: il riso è la componente principale, accompagnato da carne di maiale, pollo o zebù.

Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti

giorno 2

Road to Ranomafana

nature
20 %
culture
80 %
Giro in pousse - pousse

Dobbiamo già salutare la capitale: oggi sveglia presto, ci aspetta tanta strada ma fortunatamente in diverse tappe! Saliamo a bordo del nostro mezzo che ci condurrà alla scoperta dei magnifici paesaggi malgasci e raggiungiamo subito Ambatolampy , conosciuta per le sue pentole in alluminio.
Continuiamo poi verso Antsirabe, la “città delle acque” - famose sono le sue acque termali ritenute terapeutiche.
Appena arrivati salteranno subito all’occhio due elementi che caratterizzano Antsirabe: la forte influenza coloniale francese e i pousse-pousse, una specie di risciò che vedremo un po’ ovunque in Madagascar, essendo il mezzo di trasporto più diffuso del Paese.

Da Ambositra a Ranomafana National Park

E dopo esserci riempiti le pance e aver assaggiato il vino locale riprendiamo il nostro viaggio per una breve sosta ad Ambositra, che letteralmente significa “là dove ci sono molti castrati” - non si sa bene se il termine “castrati” si riferisca ad un antico popolo o ai buoi, dovremo chiedere ai locals per avere la risposta corretta! Facciamo due passi per il centro, giusto il tempo per ammirare gli artigiani che lavorano con grande maestria il legno e per assaggiare il toaka gasy, un liquore locale a base di riso e canna da zucchero. 

In circa tre ore giungiamo poi alla nostra destinazione finale per oggi, Ranomafana National Park.


Il viaggio di oggi è stato lungo quindi ci meritiamo una bella doccia e una cena in compagnia (é la nostra cena di benvenuto ufficiale!) - poi godiamoci la pace e la tranquillità che si respira qui.
Se avremo fortuna, potremo anche ammirare il cielo stellato: sarà una notte da ricordare!

Tutti a letto, domani ci aspetta una giornata di full immersion nella natura. All’alba avremo un incontro molto particolare con alcuni simpatici amici!

Cena di benvenuto, transfer e guida locale inclusi nella quota di viaggio. Pasti e bevande extra a carico dei singoli partecipanti

giorno 3

Una meraviglia naturalistica del Madagascar

nature
60 %
history
10 %
culture
30 %
41600 ettari di foresta tropicale…tutti per noi!

Ci alziamo prima del sorgere del sole, ma per una buona e giusta causa: entrando di buon’ora al Parco Nazionale di Ranomafana possiamo finalmente incontrare… i lemuri! Il parco ne ospita ben 12 specie, di colori e dimensioni diverse: aguzziamo la vista e cerchiamo di non fare troppo rumore per non spaventarli! Ci dedichiamo poi all’esplorazione del parco: la foresta pluviale pullula di rettili e anfibi, oltre ad avere una flora ricca di orchidee, felci, bambù e palme - passeremo la giornata completamente immersi nel verde!

Respiriamo a pieni polmoni questa pace e ascoltiamo i suoni della natura - in fin dei conti, siamo venuti fino a qui soprattutto per questo!

La capitale vinicola malgascia

Nel pomeriggio partiamo, direzione Fianarantsoa. La capitale della regione Betsileo, costruita dalla regina Ranavalona I con lo scopo di avere una città gemella della capitale. È d’obbligo assaggiare il vino locale - questa città è la capitale vinicola malgascia - ci facciamo due passi per la città, esploriamo il mercato di Zoma e se riusciamo anche una capatina alle piantagioni di tè in cui siamo immersi.

Transfer ed escursione del parco nazionale di Ranomafana con guida locale inclusi nella quota di viaggio. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti

giorno 4

La riserva di Anja e i lemuri catta

nature
80 %
history
20 %
Una nuova faccia del Madagascar

Lasciamo Fianarantsoa per raggiungere Ambalavao. Questa piccola città merita che il viaggiatore si fermi.

Il passaggio ad Ambalavao verrà completato dalla visita della riserva di “Anja”, dove avremo l’occasione di vedere i maki da vicino. 

Per entrare nella riserva faremo affidamento ad una guida locale, ma sarà incredibile incontrare gli abitanti e vedere con i nostri occhi la loro quotidianità: comunicare sarà difficile, ma spesso bastano i gesti per intendersi!

Da Ambalavao a Ranohira, scopriremo un’altra faccia del Madagascar.

Dopo le risaie a terrazza del paese Betsileo, le pianure saranno più aride, per finire con le immense distese di savana che si stendono fino a Ranohira che sarà la nostra base per visitare l’Isalo National Park - prepariamoci a paesaggi desertici che ci faranno mettere in dubbio di essere ancora in Madagascar!

Transfer e guida locale inclusi nella quota di viaggio. Visita nella riserva protetta di Anja in cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti

giorno 5

Isalo National Park

nature
100 %
“Il Colorado Malgascio”

Siamo nell’Isalo National Park - un mix di canyon desertici, burroni, muri di roccia verticali, ruscelli e piscine naturali. In poche parole? Tutto quello che gli amanti dei grandi spazi aperti possono desiderare. Seguiamo la nostra guida che ci porta alla scoperta dei punti più belli del parco - insistiamo per andare alla Reine de l’Isalo per ammirare curiose formazioni rocciose e non perdiamoci nemmeno il Canyon des Makis dove incontreremo, nuovamente, i lemuri. 


Trascorriamo l’intera giornata nel parco - per il tramonto proviamo a raggiungere la Fenetre de l’Isalo, una finestra di roccia naturale che incornicia il sole proprio in questo momento della giornata - il panorama sarà sicuramente la cosa più spettacolare! Le rocce del canyon diventano dorate, colpite dai raggi del sole che cala all’orizzonte, e l’atmosfera diventa magica.

Transfer, escursione nel parco nazionale dell’Isalo con una guida locale e pranzo inclusi nella quota di viaggio. Pasti e bevande extra a carico dei singoli partecipanti

giorno 6

Mare: arriviamo!

nature
70 %
history
10 %
relax
20 %
Tutti a raccogliere Zaffiri

Salutiamo il Parco d’Isalo e ci mettiamo di nuovo in marcia verso la città del sole, Tulear.
La strada attraversa la città di Ilakaka, una cittadina mineraria nata in seguito alla scoperta di un giacimento di zaffiri - ne approfittiamo per fare una sosta.

Come ovunque nell’isola, la diversità dei paesaggi rimane una peculiarità, e questo fino a Tulear dove arriviamo giusto in tempo per un bel pranzetto!

Qualcuno ha detto Baobab?

Dopo aver pranzato abbiamo anche tempo per fare una visita della città: passeggiamo, ci perdiamo tra le viuzze e magari anche un giro al mercato, che rappresenta un must con la sua atmosfera molto colorata.

Proseguiamo poi il nostro viaggio verso Ifaty. Sapete cosa ci aspetta? Una visita della riserva di Reniala dove scopriremo i famosi baobab a forma di bottiglia del Sud del Madagascar.
Stasera chi sarà il primo a mettere i piedi nella sabbia?

Transfer e guida locale inclusi nella quota di viaggio. Visita della riserva di Reniala in cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti

giorno 7

Relax a Ifaty

nature
20 %
relax
70 %
party
10 %
Ci meritiamo la spiaggia!

Abbiamo finalmente raggiunto  il vero motivo per cui ci siamo spinti fino alla costa sud-occidentale dell’isola: Ifaty - se ci sembrerà di essere sbarcati ai Caraibi dobbiamo stare tranquilli, è tutto normalissimo! Qui le spiagge sono infinite distese di sabbia bianca e l’acqua è cristallina e invitante, è giusto concederci un po’ di relax!

Questa costa in realtà è famosissima anche perché custodisce parte della Grande Barriera Corallina - volendo quindi possiamo fare snorkeling per ammirarla da vicino! Ci saranno poi anche altre mille attività da poter fare. Non ci annoieremo di sicuro!

Eventuali trasporti locali in cassa comune. Pasti, bevande ed eventuali attività extra a carico dei singoli partecipanti.

giorno 8

Mare profumo di mare

nature
20 %
relax
70 %
party
10 %
Via di tintarella

Nessuna fretta stamattina, la sveglia la puntiamo noi quando preferiamo! Le attività della giornata prevedono relax in spiaggia, un buon libro da leggere, musica e qualche birretta in compagnia… oppure possiamo valutare magari un’escursione in piroga!

Stasera, poi, dopo cena, troviamo un locale sulla spiaggia dove poter sorseggiare un cocktail direttamente da una noce di cocco - passiamo la serata a ballare a piedi nudi sulla sabbia e ad ammirare la luna che illumina il panorama davanti a noi.

Eventuali trasporti locali in cassa comune. Pasti, bevande ed eventuali attività extra a carico dei singoli partecipanti.

giorno 9

Si ritorna nella Capitale

culture
70 %
party
30 %
A caccia degli ultimi souvenir

Dobbiamo salutare questo angolo di paradiso - lo lasciamo a malincuore, sono stati dei giorni incredibili! Dobbiamo però rientrare: prendiamo il nostro transfer che ci riporta a Tulear. Da Tulear prendiamo poi un volo che in 2 ore ci riporta a Tana (vi ricordate che si chiama così?): dopo così tanti giorni nel verde e nella natura sarà un po’ difficile tornare alla civiltà, ma non perdiamoci d’animo! Sfruttiamo queste ultime ore in Madagascar per fare due passi in città, magari nel quartiere di Haute-Ville che dicono essere il più bello della capitale.


Stasera concludiamo in bellezza con la cena di arrivederci: l’ultima occasione per gustarci qualche altro piatto malgascio. Trascorriamo queste ultime ore insieme per rivivere tutte le avventure e le emozioni che abbiamo provato durante questo incredibile viaggio - e poi festeggiamo, che sia in un locale ballando o, se preferiamo, fra di noi, in struttura, con una birra in mano e la giusta musica di sottofondo, raccontando quali saranno le nostre prossime destinazioni.

Cena di arrivederci, transfer e volo interno inclusi nella quota di viaggio. Pasti e bevande extra a carico dei singoli partecipanti

giorno 10

Addio Madagascar

culture
100 %
E’ tempo di salutarci

Dobbiamo salutarci: dopo un viaggio così intenso, il momento dei saluti lascerà tutti con un po’ di amaro in bocca - pensiamo però che avremo modo di rivederci per nuove avventure, magari prima di quello che pensiamo!

Fine dei servizi WeRoad. 

N. B. Il programma del tour potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi non prevedibili ed esterni alla volontà di WeRoad e dei coordinatori che con tanto amore lo hanno creato :D

Vedi mappa