Prenota entro il 21 agosto un WeRoad tra il 1 e il 31 dicembre e ricevi un promocode da €100 da utilizzare su volagratis.com

Itinerario - Messico: Baja California e la migrazione delle balene

A partire da
1999
Itinerario
giorno 1

Benvenuti in Messico!

culture
100 %
Welcome to Tijuana

I voli aerei da/per l'Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da quale aeroporto partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci... Questo per darti la massima libertà di scelta!

Check-in in hotel a Tijuana! La nostra avventura inizia a Tijuana, la città più a nord del Messico al confine con gli USA. Qui, negli anni ‘70, è stato costruito un muro, che da queste parti chiamano “El Borde”, simbolo della divisione tra i due Paesi. Costeggeremo il confine e cammineremo lungo il muro, alto fino a 4 metri, che finisce qui a Tijuana gettandosi nell’Oceano Pacifico. Non capita tutti i giorni di trovarsi a metà tra due Paesi così diversi, vero?

I voli aerei da/per l'Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da quale aeroporto partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci... Questo per darti la massima libertà di scelta!

giorno 2

Inizia il viaggio in the road: La Ruta del Vino

nature
50 %
culture
50 %
Le cantine della Valle del Guadalupe

Oggi diamo inizio al nostro on the road! Imbocchiamo La Ruta 1, una strada a 2 corsie che attraversa tutto lo stato da Tijuana a Cabo San Lucas, si parteee!

La prima tappa è la Valle de Guadalupe - lo sapevi che il 70% del vino Messicano si produce qui? Visitiamo delle cantine storiche del 1800 ed altre più moderne dedicate ad artisti messicani come Frida Kahlo; quale modo migliore per iniziare il viaggio se non con una degustazione di vini e prodotti locali?


Cena di benvenuto nella Valle del Guadalupe e minivan con autista inclusi nella quota di viaggio. Pasti e bevande sono a carico dei partecipanti.

giorno 3

Geyser e cactus

nature
80 %
culture
20 %
Il geyser sottomarino

Con getti che arrivano a 30 metri di altezza, La Bufadora è il secondo geyser sottomarino più grande al mondo. Partiamo presto per osservarlo in tutta la sua grandezza senza rinunciare a qualche stop fotografico lungo la strada; stiamo costeggiando l’Oceano Pacifico e le scogliere dall’alto ci regalano panorami davvero mozzafiato!

Deserto di cactus

Ci lasciamo il mare alle spalle (ma solo per ora) per addentrarci nel cuore pulsante della Bassa California, il deserto di Sonora! Per chilometri e chilometri non incontreremo né centri abitati né stazioni di servizio ma solo cactus, rocce, avvoltoi e sabbia. La sensazione di libertà qui raggiunge livelli altissimi e con un po' di fortuna riusciremo a fare qualche incontro ravvicinato con la fauna locale, magari un attraversamento coyote?

Minivan con conducente incluso nella quota viaggio. Pasti e bevande sono a carico dei partecipanti.

giorno 4

Dal regno delle aquile alle saline di Guerrero Negro

nature
70 %
culture
30 %
Le aquile pescatrici!

Continuiamo il nostro “desert on the road” in direzione sud; ormai abbiamo percorso molti chilometri e siamo vicini al confine tra Bassa California del nord e sud. Come a segnalare questo passaggio, iniziamo ad avvistare coppie di aquile pescatrici, sentinelle del deserto e guardiane del mare. Questi bellissimi rapaci hanno trovato il loro habitat perfetto vicino ai villaggi dei pescatori, furbe loro! In questo luogo semi abbandonato, tra torri dismesse, tralicci e pali della luce, svettano dei giganteschi nidi d’aquila. Schive, solitarie e molto territoriali, le aquile si lasceranno guardare, osservandoci a loro volta con sguardo incuriosito. Passeggiata tra le aquile pescatrici: fatto in Baja California!

Guerrero Negro: la salina più grande del mondo

Nel primo pomeriggio arriviamo a Guerrero Negro. Nome curioso, vero? Deriva da “Black Warrior”, una baleniera americana che nel 1858 si incagliò nelle acque della laguna. I suoi resti sono rimasti in mare per decenni come per avvisare i navigatori della pericolosità di attracco nella baia.

Oggi visitiamo la salina commerciale più grande del mondo (ESSA): 33mila ettari di superficie, praticamente 2 volte Roma! Prepariamo occhiali da sole e cappello perché il bianco del sale è davvero accecante, però che spettacolo! La nostra giornata si chiude con un tramonto vista Dune de la Soledad, da cui già riusciamo a vedere la Riserva Naturale di El Vizcaìno e Ojo de Liebre (spoiler: ci andiamo domani!)

Minivan con conducente incluso nella quota viaggio. Escursioni extra incluse nella cassa comune. Pasti e bevande sono a carico dei partecipanti.

giorno 5

Balena grigia, dove sei?

nature
70 %
culture
30 %
Whale Watching

Oggi è una giornata davvero speciale per noi: incontreremo le balene grigie! Le Riserve della Biosfera di El Vizcaìno e Ojo de Liebre, parchi protetti istituiti nel 1988, sono conosciuti in tutto il mondo per essere la nursery della balena grigia perché ogni inverno vengono proprio qui a partorire. Partiamo presto per il nostro tour di avvistamento delle balene grigie che ci porterà a distanze ravvicinatissime da questo meraviglioso gigante dell’oceano; le balene grigie possono arrivare a 15 metri di lunghezza e pesare fino a 35 tonnellate! Che effetto ci farà vederle emergere dall’acqua a pochi metri da noi?

La migrazione della balena grigia

La migrazione annuale della balena grigia è uno degli spettacoli più incredibili del mondo animale e la costa pacifica della Baja California del sud il luogo ideale dove osservarla. Partendo dai mari artici dell’Alaska, questi mammiferi nuotano per oltre 10 mila miglia (16mila km) fino alle tiepide acque della Baja, aggiudicandosi il record di migrazione più lunga del mondo animale mai registrata fino ad oggi.

Notte in tenda, tour di avvistamento delle balene grigie e minivan con conducente incluso nella quota viaggio. Pasti e bevande e braccialetto d’ingresso alla riserva della Biosfera di Ojo de Liebre sono a carico dei partecipanti.

giorno 6

Dal Pacifico al Mar di Cortez

nature
50 %
relax
50 %
Oasi nel deserto

Ci svegliamo a San Ignacio, un’oasi nel deserto che conta più palme che abitanti e dove si respira un ritmo lento e rilassato, in perfetto stile messicano. Visitiamo la chiesa di San Ignacio costruita nel XVI secolo, quando i gesuiti arrivarono qui per evangelizzare le popolazioni indigene cochimì. Trovandosi incastonata tra deserto, mare e vulcani, l’oasi di San Ignacio è un vero paradiso di biodiversità, particolarmente ricca di avifauna e di anfibi. Non ci resta che salire a bordo di un kayak e lasciarci trasportare dalla corrente, chissà fin dove arriveremo!

Mare di Cortez, arriviamo!

Salutiamo l’Oceano Pacifico sulla costa Occidentale, tagliamo a metà la Baja e sbuchiamo sulla costa opposta: Hola Mar di Cortez! Ci troviamo in un golfo poco esposto ai forti venti dove il mare è calmo e la temperatura dell'aria non scende mai sotto i 24 gradi. Costeggiamo la Bahia de la Concepciòn e le sue bellissime spiagge che si tuffano nell’acqua cristallina e troviamo un posto dove stendere il telo e rilassarci un po'. Chi si fa un tuffo? Arriviamo a Loreto in serata. Dopo tanti giorni di deserto, arrivare in una città fa un po' strano. Stasera dobbiamo festeggiare il nostro ritorno alla civiltà con una cena tipica messicana, un buon margarita e perché no, un po' di musica dal vivo nel centro storico.

Minivan con conducente incluso nella quota viaggio. Pasti e bevande sono a carico dei partecipanti.

giorno 7

Nel Parco Nazionale della Baia di Loreto

nature
80 %
party
20 %
La Balena Azzurra

Tra la fine dell’inverno e l’inizio della primavera, il Parco Nazionale Marino di Loreto accoglie le balene azzurre. Con una lunghezza che va dai 25 ai 30 metri ed un peso che può superare le 100 tonnellate, queste creature si sono aggiudicate il titolo di animali più grandi esistenti al mondo. In questa stagione potremo partecipare ad un’escursione guidata da biologi marini per tentare un avvistamento, chissà se avremo fortuna!

Un tuffo con i leoni marini

Isla Coronado è una gemma incastonata nel Parco Nazionale della Baia di Loreto. Possiamo visitarla e costeggiarla in barca alternando tuffi e seawatching. Per la prima volta vedremo una lobera, la colonia dei leoni marini (la vedremo di nuovo a Espíritu Santo) e, se ci sarà la possibilità, potremo nuotare con loro (questi cuccioli possono arrivare a pesare 380 kg), adrenalina ne abbiamo?! Salutiamo Loreto e via di nuovo in viaggio, La Paz ci aspetta!

Minivan con conducente incluso nella quota viaggio. Altri trasporti ed escursioni inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande sono a carico dei partecipanti.

giorni 8, 9, 10

Pura Natura: La Paz

nature
70 %
relax
20 %
party
10 %
L'acquario del mondo

Se la Baja California è l’acquario del mondo, allora La Paz è la sua barriera corallina! I prossimi 3 giorni li passeremo in questo paradiso dei biologi marini, che arrivano da tutto il mondo per studiare ed osservare questi fondali meravigliosi ed i suoi abitanti.

A seconda della stagione potremo vedere: orche, mante, leoni marini, delfini, tartarughe, pesci di ogni forma, colore e grandezza, ma anche una grande varietà di uccelli acquatici e migratori. In questi giorni avremo anche l’occasione di nuotare con lo squalo balena, il pesce più grande esistente in natura. Chi si immerge per primo?

Parco Nazionale di Espiritu Santo

L’arcipelago di Espiritu Santo e Isla Partida si trova a soli 25 km da La Paz. Riserva Marina protetta e Patrimonio Naturale dell’UNESCO dal 2005, ospita moltissime specie endemiche di flora e di fauna (piante vascolari, anfibi, rettili, uccelli acquatici e mammiferi). Durante la nostra visita avremo modo di osservare una colonia di leoni marini di oltre 300 esemplari che ha trovato il suo habitat ideale sugli Isoltes a nord dell’arcipelago. Grazie alla sua posizione isolata, alle origini vulcaniche, alle condizioni climatiche equilibrate, al contrasto tra mare e deserto, questo sarà uno di quei luoghi più incredibili che vedremo in questo viaggio.

Minivan con conducente ed escursione a Espiritu Santo inclusi nella quota di viaggio. Altri trasporti, braccialetto d’ingresso alla riserva naturale ed escursioni extra inclusi nella cassa comune. Pasti, bevande ed eventuali trasporti locali a carico dei singoli partecipanti.

giorno 11

La barriera corallina

nature
80 %
culture
20 %
In fondo al mar!

Salutiamo La Paz (con una lacrimuccia) e proseguiamo verso Cabo Pulmo, riserva naturale dal 1995, dove troviamo l'unica barriera corallina della Bassa California. Per arrivarci percorriamo uno sterrato tutto curve, sassi e sabbia ma lo scorcio di mare che si apre davanti a noi ripaga ogni sballottamento! Grazie al basso impatto ambientale, all’assenza di grandi hotel ed al numero controllato di turisti, l’ecosistema di Cabo Pulmo è riuscito a crescere sano e florido, ed oggi la sua barriera corallina è in crescita! Qui vivono 800 specie di fauna diverse tra cui 5 delle 7 tartarughe esistenti al mondo, un arcobaleno di pesci tropicali, murene, mante e coralli.

Minivan con conducente, incluso nella quota di viaggio. Altri trasporti ed escursioni inclusi nella cassa comune. Pasti, bevande, braccialetto d’ingresso alla riserva di Cabo Pulmo ed eventuali trasporti locali a carico dei singoli partecipanti.

giorni 12, 13

Los Cabos

nature
50 %
culture
50 %
party
50 %
Megattere e squali a Cabo San Lucas

Tocchiamo la punta più meridionale della Baja: buenos dìas Cabo San Lucas! Ci troviamo esattamente tra due mari, il Pacifico ad Ovest ed il Mare di Cortez ad Est. Questo è un luogo molto prezioso a livello ambientale perché vi “transitano” i più grandi migratori oceanici. Molte specie pelagiche come squali (balena, blu, martello, mako, limone, grande squalo bianco), mante, marlin, mahi mahi, pesci spada, tonni barracuda e ovviamente le megattere, attraversano le acque di Los Cabos e a volte, si avvicinano talmente tanto che si possono avvistare anche dalla costa!

Non ci fermiamo mai!

A Los Cabos non ci si annoia mai! Avremo solo l’imbarazzo della scelta tra le tantissime attività all’aperto a disposizione. Dal whale watching delle megattere, al kayak tra calette e leoni marini, dal nuoto in mare aperto con gli squali allo snorkeling! In alternativa possiamo rilassarci a bordo di un catamarano al tramonto con vista sugli splendidi Arcos. Ognuno sarà libero di scegliere la sua attività preferita!

Dedichiamo una sera alla visita di San José del Cabo, vivace e pittoresca cittadina con moltissime gallerie d’arte ed artigianato. Un’ultima cena tipica e poi party night sono quello che ci serve per festeggiare questo ultima tappa del nostro viaggio wow!

Minivan con conducente e cena di arrivederci inclusi nella quota di viaggio. Altri trasporti ed escursioni inclusi nella cassa comune. Pasti, bevande ed eventuali trasporti o escursioni locali a carico dei singoli partecipanti.

giorno 14

Arrivederci Messico!

culture
50 %
relax
50 %
Tempo di salutarci

Sveglia, colazione, check out e via verso l’aeroporto, purtroppo è arrivato quel giorno tremendo in cui ci dobbiamo salutare. Per chi non parte la mattina (si, è un invito a prendere il volo di ritorno nel pomeriggio) avremo ancora un pò di tempo per goderci la città e farci un ultimo bagno. Adiòs Baja California, o forse….è solo un hasta pronto?

Fine dei servizi di WeRoad. N.B. Il programma del tour potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi non prevedibili ed esterni alla volontà di WeRoad (condizioni climatiche, festività, scioperi, ecc.)

Vedi mappa