Parti nei prossimi 30 giorni! Approfitta di 100€ di sconto con il codice ORAOMAIPIU100 su alcune partenze

Itinerario - Sulle orme di Pechino Express: Ecuador & Perù Expedition

giorno 1

Benvenuti in Ecuador!

culture
100 %
Check-in
Vedi mappa

I voli aerei da/per l'Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da quale aeroporto partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci... Questo per darti la massima libertà di scelta. 

Check-in in hotel a Quito e meeting di benvenuto. Quito è la capitale dell’Ecuador e il suo nome ufficiale è San Francisco de Quito. È una città da oltre due milioni di abitanti aggrappata alla Cordigliera delle Ande, nella regione centro settentrionale dello Stato. Questa vivace città non è solo il cuore politico ed economico dell’Ecuador, ma anche una delle realtà urbane più vivaci della regione dai punti di vista culturale e turistico. Siamo pronti per iniziare alla grande questa avventura brindando durante la nostra cena di benvenuto: viaggiatori, zaino in spalla e calici in alto, il nostro viaggio sulle orme di Pechino Express inizia oggi! 


Cena di benvenuto inclusa nella quota viaggio.

giorno 2

Nella campagna di Pifo

nature
80 %
culture
20 %
Cavalcata con vista
Vedi mappa

Ve lo abbiamo già detto che siamo parecchio in alto, vero? Lo ripetiamo, in caso qualcuno fosse distratto! In questi casi la cosa migliore è iniziare in modo “slow” -  despacito come direbbero da queste parti - per abituarci con calma alle altitudini decisamente diverse da quelle a cui siamo abituati.

Oggi quindi niente partenze “razzo” ma una rilassante gita fuori porta che ci porterà a circa un’ora da Quito, nella campagna di Pifo dove, in sella ad un cavallo, esploreremo questa zona famosa per essere il luogo ideale per la coltivazione delle rose.

Cavalcando arriveremo in un punto panoramico, per rifarci gli occhi con la vista dei vulcani Pichincha, Cotopaxi, Illinizas e Cotacachi per poi arrivare in un piccolo villaggio dove approfitteremo per pranzare in un posto molto particolare, dove il padrone di casa ci servirà pietanze locali con prodotti che arrivano direttamente dal suo orto. Nel pomeriggio rientriamo a Quito per la nostra seconda - e ultima - notte nella capitale.


Traporti inclusi nella quota del viaggio. Ingressi ed escursioni inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 3

Alle pendici del Cotopaxi

nature
100 %
Nella natura incontaminata
Vedi mappa

Un cono perfetto innevato tutto l'anno e circondato da un parco: è questo quello che vedremo non appena arrivati a destinazione. Il vulcano Cotopaxi è il secondo vulcano più alto di tutto l'Ecuador (5.897 metri di altitudine), è ancora attivo e scalarlo non è affatto una passeggiata (ma tranquilli, perché noi non lo faremo!). Quello che più affascina è la natura incontaminata che lo circonda: oltre novanta specie di uccelli abitano il parco, tra cui il colibrì, il condor alpino, il caracara, anatre, gabbiani andini e la pavoncella, mentre tra i mammiferi si includono il cervo, la lepre, la volpe delle Ande ed il puma. 

A piedi raggiungeremo la Laguna Limpiopungo mentre la nostra guida locale ci racconterà tutto sulla fauna e la flora di questo incredibile parco. Nel pomeriggio ci rimettiamo in viaggio per raggiungere la nostra destinazione finale: la laguna Quilotoa.


Traporti e escursione al Cotopaxi con guida locale inclusi nella quota del viaggio. Altri eventuali ingressi ed escursioni inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 4

Laguna Quilotoa

nature
100 %
Meraviglie ad alta quota
Vedi mappa

Quando lo vedrete per la prima volta dall’alto, il Quilotoa vi farà esclamare di meraviglia. E quando lo vedrete una seconda volta dall’alto, dopo essere scesi sulle rive del lago e aver risalito le ripide pareti della caldera, il Quilotoa vi lascerà senza fiato. Letteralmente. Qui siamo a quasi 4.000 metri di altitudine.

Il lago Quilotoa poggia sulla caldera di un vulcano dormiente formatasi nel 1280, in seguito all’ultima eruzione del vulcano (che fu anche una delle più grandi degli ultimi mille anni) ed è una delle tappe imperdibili di un viaggio in Ecuador. Gli intensi riflessi blu e turchesi dell’acqua creano un quadro perfetto insieme al verde delle montagne circostanti e al bianco delle nuvole in cielo - un vero e proprio dipinto e noi ci cammineremo dentro!

Prima di ripartire faremo una sosta ad un piccolo villaggio indigeno, Tigua, per poi riprendere la strada per Banos, la nostra destinazione finale.

Traporti inclusi nella quota del viaggio. Eventuali ingressi ed escursioni inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 5

Alla scoperta di Baños de Agua Santa

nature
80 %
party
20 %
Sport adrenalinici, altalene e cascate nascoste
Vedi mappa

Buen dia, Baños! Oggi ci svegliamo a Baños de Agua Santa, un piccolo pueblo che negli ultimi anni si è fatto conoscere soprattutto per essere il posto preferito dai backpackers di tutto l’Ecuador. Il perché è presto detto: qui troveremo non solo cascate, piscine termali calde e posti da Instagram addicted ma anche tantissimi sport d’avventura, talmente tanti che si ha l’imbarazzo della scelta. 

Viaggiatori, tirate fuori l’impermeabile dallo zaino: la nostra prima avventura sarà quella di percorrere la “ruta de las cascadas” fino ad arrivare a “el Pailón del Diablo”, una cascata pazzesca raggiungibile tramite un sentiero immerso nel verde.

Proseguiremo poi con una breve sosta a la Casa Del Arbol, dove chi vorrà potrà dondolarsi salendo sulla famosa altalena che sembra sospesa nel vuoto (Instagram addicted avvisati!) e  poi ci facciamo un bagnetto nelle calde acque termali, magari aspettando il tramonto con una bella birretta ghiacciata a portata di mano. Chissà poi cosa ci offrirà Baños de Agua Santa durante la notte, tra movida e feste popolari!


Traporti inclusi nella quota del viaggio. Ingressi ed escursioni inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 6

Il complesso archeologico di Ingapirca

history
50 %
culture
50 %
Sulla strada per Cuenca
Vedi mappa

Weroaders, zaino in spalla, è già ora di salutare Banos! Ci sarebbe piaciuto poter restare di più ma il tempo è tiranno e oggi i chilometri da percorrere saranno parecchi - circa 350 per la precisione!. Sulla strada ci fermeremo a visitare il complesso archeologico di Ingapirca, il più importante sito archeologico di tutto l’Ecuador e, cosa ancora più importante, lontano dai luoghi battuti dal turismo di massa.

In serata, infine, raggiungeremo Cuenca e qui una bella cenetta a base di pietanze locali ci sta tutta: bolon verde, ceviche o cuy arrostito? A voi la scelta ma sappiate che il cuy è solo per i più coraggiosi - googlate e scoprirete il perché!

Traporti inclusi nella quota del viaggio. Ingressi ed escursioni inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 7

Cuenca, lì dove è nato un famosissimo cappello: il Panama!

culture
100 %
Bellezze coloniali e Sombreros
Vedi mappa

Cuenca è una delle città più piacevoli di tutto l’Ecuador: il suo centro storico, dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco, è coloniale, coloratissimo, pulito e piacevolmente raffinato. Camminare per le strade di Cuenca è davvero un piacere ma per evitare un’insolazione qui ci vuole… un bel cappello!

Non a caso è proprio a Cuenca che è nato uno dei cappelli più iconici di tutto il mondo: il famosissimo Panama! Eh sì, il nome tradisce le sue reali origini ma Cuenca è la Capitale del Sombrero, sia che si tratti del classico panamense bianco e nero, sia delle versioni decisamente più azzardate. Per scoprire di più su questa tradizione locale, visiteremo una fabbrica di sombrero e vediamo se qualcuno resisterà alla tentazione di acquistarne uno.


Traporti inclusi nella quota del viaggio. Ingressi ed escursioni inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 8

Huaiquillas: alla frontiera con il Perù

culture
100 %
Arrivederci Ecuador, benvenuto Perù!
Vedi mappa

Hasta pronto Ecuador, hoy entramos en Perù! Sarà un viaggio lungo, interamente percorso via terra anche perché si sa che i passaggi di frontiera fatti “a piedi” hanno proprio quel fascino al quale è impossibile resistere! 

Siamo quindi pronti ad estrarre il passaporto dalla tasca e a prenderci questi due nuovi timbri: quello di uscita dall’Ecuador e quello di entrata in Perù. La nostra destinazione finale è Mancora, adagiata sulle sponde dell'oceano, lungo la famosissima Panamericana. 


Traporti inclusi nella quota del viaggio. Ingressi ed escursioni inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 9

Benvenuti in Perù!

relax
100 %
Mancora: spiaggia bianca, palme e un bagno nell’oceano

Siamo in Perù e vogliamo iniziare cancellando dalla nostra testa l’idea di un Paese fatto solo di montagne, di temperature glaciali e luoghi impervi. Molti non se lo aspettano ma in Perù è possibile trovare anche belle spiagge, palme e tramonti sull’oceano da far impallidire quelli Hawaiani. Non ci credete?! Mancora ci farà cambiare idea. 

Dopo il lungo viaggio di ieri, oggi ci concediamo una giornata di puro relax per ritrovare le forze e iniziare l’esplorazione del Perù belli carichi: con i suoi colorati tuk-tuk, i bar in legno, le baracche di frullati, le onde perfette anche per i sufisti alle prime armi e il miglior ceviche di tutto il Perù, Mancora è il luogo ideale per ricaricare le pile.

Possiamo rimanere sdraiati al sole tutto il giorno, surfare, cavalcare al tramonto o approfittare di questa tappa per fare il bucato - lo sappiamo, è l’opzione meno allettante ma prima o poi dovremo farlo! Viaggiatori, lasciate lo zaino a terra, oggi ci si rilassa alla grande.

Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 10

Quel volo per Lima

culture
100 %
Verso la capitale
Vedi mappa

Relax finito, oggi si riparte. In circa un’ora raggiungiamo l’aeroporto di Piura e con un volo di due ore arriviamo direttamente a Lima, la capitale del Perù. Lima è una delle capitali più vivaci di tutto il Sud America, il suo centro storico, decisamente coloniale, è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO, con la bellissima Plaza de Armas e la maggior parte dei palazzi, delle chiese e dei monumenti più importanti.  Ma Lima è anche Capitale Gastronomica dell’America Latina… quindi prepariamoci, perché se magna!


Volo interno e trasporto da Mancora all'aeroporto di Piura inclusi nella quota viaggio. Trasporto pubblico e/o privato dall'aeroporto di Lima all'hotel incluso in cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 11

La Riserva Nazionale di Paracas e Huacachina

nature
90 %
culture
10 %
Verso il deserto
Vedi mappa

Il nostro viaggio continua: in minivan salutiamo la capitale e raggiungiamo la Riserva Nazionale di Paracas. Appena arriviamo capiamo subito l’origine del nome (“para” significa tempesta, “aca” vuol dire sabbia): siamo in un territorio vastissimo, desertico, che si affaccia sull’oceano, con raffiche di vento fortissime che lo rendono selvaggio e bellissimo. Esploriamo la riserva, con i suoi paesaggi quasi ultraterreni, e poi abbiamo la possibilità di fare un’escursione alle vicine isole Ballestas.

Avete mai privato il Sandboarding?
Vedi mappa

Una volta tornati sulla terraferma ci trasferiamo a Huacachina dove ne approfittiamo per fare una bella surfata ma… non c’è mica l’oceano da queste parti! Arguti: non c’è, però abbiamo tanta sabbia, quindi sandboarding per tutti. Raggiungiamo poi Ica, dove abbiamo il tempo di cenare, e poi ci mettiamo comodi comodi sul nostro bus notturno che ci porterà dritti ad Arequipa mentre noi dormiamo alla grande.

Bus notturno da Ica a Arequipa incluso nella quota viaggio. Trasporti da Lima a Ica, ingressi ed escursioni inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 12

Arequipa, la città bianca patrimonio dell’UNESCO

history
50 %
culture
50 %
Finalmente Arequipa
Vedi mappa

Dopo una notte trascorsa in bus (se l'idea vi spaventa, no worries: in Sudamerica è comunissimo spostarsi con i bus notturni - staremo comodi e proveremo un mezzo di trasporto local, win win!) arriviamo ad Arequipa, la famosa città bianca patrimonio dell'Unesco, che sorge ai piedi dell'imponente vulcano El Misti, altro ben 5.822 metri. Dopo il nostro viaggio notturno avremo tempo di riprenderci una volta arrivati in struttura: una bella doccia calda, un pisolino e siamo freschi come rose, prontissimi ad esplorare la città bianca.

Visitiamo la città
Vedi mappa

Il pomeriggio sarà sfruttato bene: iniziamo ad abituarci all'altitudine e visitare il centro storico della città, in particolare il Monastero di Santa Catalina, risalente al 1580, che si estende per 20.000 metri quadrati, in pratica un quartiere intero che fa di questo convento il più grande edificio religioso del Perù! Il tramonto è senza dubbio il momento più bello per essere qui e ammirare il panorama della città: scattiamo abbastanza foto da trovare quella giusta da stampare una volta a casa e poi troviamo un posticino per la cena. Magari assaggiamo il cuy? Non è per tutti, ma visto che siamo qui...

Trasporti ed ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 13

Chivay, attraverso il Canyon del Colca per trekking ad alta quota

nature
90 %
culture
10 %
Si sale ancora
Vedi mappa

Partiamo da Arequipa intorno alle 4 di mattina per spostarci verso Chivay, a 3.635m s.l.m., porta di accesso al Canyon del Colca. Il viaggio dura circa 5 ore e si snoda nella Riserva Nazionale di Salinas y Aguada Bianca, il che significa che faremo un sacco di pause foto - i paesaggi saranno incredibili, e non solo quelli: lungo la strada ci aspettano lama, alpaca e maestosi vulcani fumeggianti che fanno da sfondo al panorama. Dopo una breve sosta per la colazione, ci aspetta la prima camminata ad alta quota: 40 minuti di trekking per raggiungere la cima sopra la Cruz del Condor. E come dice il nome stesso, se arriviamo abbastanza presto ed il tempo sarà clemente, potremo ammirare questi immensi rapaci volare sopra le nostre teste!

Due parole sull'altitudine: lungo il percorso sfioreremo i 5.000 m ed ognuno reagisce in modo diverso ad una simile altitudine. Non sono da escludere forti capogiri, respiro affannoso e persino vomito. Prima di partire da Arequipa, insieme al coordinatore ti consigliamo di comprare adeguate medicine per il "mal di montagna".

Arrivati a Chivay nel pomeriggio avremo tempo per acclimatarci all'altitudine, visitare il centro storico e il suo mercato molto caratteristico.  Chiuderemo la giornata nel relax più completo immersi nelle acque termali di La Calera Thermal, piscine naturali immerse tra le maestose montagne del Canon del Colca.

Trasporto privato e guida inclusi nella quota del viaggio. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 14

Il Lago Titicaca con il Mirador de Los Volcanes

nature
80 %
culture
10 %
party
10 %
Raggiungiamo il Lago Titicaca
Vedi mappa

Di buona mattina si parte per il magico lago di Titicaca, il più grande bacino d'acqua dolce del Sud America! Ci vorranno circa 5 ore per raggiungere il lago, e ci aspetta un stop obbligatorio: il Mirador de Los Volcanes, dove non mancherà una foto di gruppo! Appena arrivati a Puno, ci imbarchiamo immediatamente per raggiungere la zona dove ci attende una cena caratteristica ed una notte nelle abitazioni dei locali: saranno proprio i local ad ospitarci, e per una sera vivremo proprio come loro. Approfittiamo di questi momenti per interagire con gli abitanti, fare domande sulle loro abitudini così lontane dalle nostre, giocare con i bambini e portarci nel cuore un po' di questa cultura millenaria.

Trasporti privati e pensione completa (con pernottamento in homestay nella comunità locale) inclusi nella quota del viaggio.
giorno 15

Le isole di Uros e di Taquile con le loro tradizioni locali e rientro a Puno

nature
100 %
Le isole di Uros e di Taquile sul Lago Titicaca
Vedi mappa

Oggi andremo a visitare prima le isole artificiali e galleggianti di Uros e poi Taquile, un'isola che si trova a ben 4.000 m! Con poco più di 2.000 abitanti ancora molto legati alla cultura del passato, sarà possibile vedere esempi delle tradizioni locali. Gli uomini, per esempio, una volta sposati, indossano un cappello di colore diverso.

E per i più coraggiosi... un tuffo nelle acque del "lago navigabile più alto del mondo"! Rientriamo poi a Puno e ci rimettiamo subito in marcia per arrivare alla nostra prossima tappa: direzione Rainbow Mountain!



Trasporti privati, escursioni alle isole sul lago Titicaca e pranzo inclusi nella quota del viaggio. Eventuali ingressi inclusi nella cassa comune. Altri pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 16

Trekking a Rainbow Mountain e on the road verso Cuzco

nature
100 %
Oggi Trekking!
Vedi mappa

Per noi appassionati del trekking, questa è una delle giornate più belle e sicuramente sfidanti. La visita alle Rainbow Mountain ci lascerà senza fiato (metaforicamente e letteralmente): un trekking come questo, ad un’altitudine diversa, non è nulla di difficile… ma qui le cose sono bene diverse: faremo molta fatica, vogliamo essere chiari, ma saremo ripagati con la vista di questo spettacolo naturale. Le caratteristiche Montagne Arcobaleno si trovano non lontano da Cuzco, a 5.200 m, e sono definibili un vero e proprio miracolo della natura, scoperte pochissimi anni fa a causa dello scioglimento dei ghiacci.

On the road to Cuzco

Dopo questa impresa, rientriamo alla base e ci rifocilliamo - le fatiche sono state grandi ma il panorama ci ha decisamente ricompensato. Siamo pronti poi per dirigerci verso quella che possiamo forse definire la più bella città del Perù: raggiungiamo Cuzco con un transfer della durata di circa 3 ore - di sicuro non ci dispiace riposarci un pochino dopo questa giornata intensa!

Trasporto privato ed escursione guidata alle Rainbow Mountains e pranzo al sacco inclusi nella quota di viaggio. Altri pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 17

Cuzco: alla scoperta della città

nature
20 %
history
40 %
culture
40 %
Storia e non solo...
Vedi mappa

Dopo il trekking di ieri, oggi ce la prendiamo con comoda: dedichiamo la giornata alla visita dei rioni storici della città di Cuzco, la sua antica Cattedrale coloniale, alcuni stretti vicoli il cui disegno urbanistico risale all'epoca Inca e il caratteristico mercato di San Pedro.  L’escursione prosegue con la visita delle “quattro rovine” Inca, situate appena fuori città: la Fortezza di Sacsayhuaman, il santuario di Qenqo, la fortezza di Puca Pucara e il palazzo di Tambomachay.

In alternativa, per chi lo desidera, possiamo andare a visitare il villaggio di Pisaq.

Trasporti e ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 18

La valle sacra degli Incas e altre meraviglie tra villaggi, archeologia e fortezze

nature
50 %
history
50 %
Valle Sacra degli Inca e Chinchero

Altro giorno di viaggio: oggi ci perdiamo nella incantevole valle sacra degli Incas, dove sono racchiuse testimonianze archeologiche, storiche e folcloristiche dagli antichi insediamenti civili Inca.
È il tipico esempio di cittadina costruita interamente in murature Inca realizzate con grossi blocchi di pietra tagliati e perfettamente sovrapposti. Grazie al giro panoramico delle mura, possiamo apprezzare i prati verdi dei dintorni con numerosi animali al pascolo, poco più in basso boschi di eucalipto ed in lontananza le sagome dei ghiacciai. In un grande spiazzo lungo la strada esterna, esiste un mercato dove potremo rifocillarci e sorseggiare diversi tipi di bevande leggermente alcoliche oppure se abbiamo fame, assaggiare i cibi tradizionali preparati dalle donne del posto dentro i tipici pentoloni.

Maras e Moray
Vedi mappa

Maras è un tradizionale villaggio adagiato nel cuore di una vallata coltivata a 3.400 metri di altitudine. Lo spettacolo però si trova poso più avanti: scendendo da Maras ci si imbatte nelle bellissime salineras, 3.000 piccolissime pozze disposte su terrazzamenti e riempite con acqua salata, che evaporando lentamente lasciano un deposito salino che si solidifica; il sale ricavato viene poi successivamente raccolto.

Proseguiamo poi con Moray, un complesso archeologico unico nel suo genere in quanto utilizzato a fini di ricerca sperimentale sulle coltivazioni; presenta infatti due depressioni naturali gigantesche di forma circolare, profonde circa 150 metri, utilizzate dagli Inca per acclimatare i semi di cereali e patate alle quote andine.

Chiudiamo con Ollantaytambo
Vedi mappa

Ollantaytambo è una fortezza di montagna che presenta strutture costruite con blocchi di incredibili dimensioni: i sei mastodontici blocchi di granito posizionati in linea, il Muro della Roccia Viva, il Tempio del Condor e la grandiosa fortezza militare, teatro dell’ultimo sanguinoso scontro fra l’esercito dei Conquistadores e i soldati fedeli all’Inca. Dopo una giornata di scoperte, partiamo con le bussole puntate verso Aguas Calientes: il nome ci suggerisce che potremmo rilassarci in vista del nostro obiettivo… il Machu Picchu!

Treno per Aguas Calientes incluso nella quota di viaggio. Trasporti ed escursioni da Cuzco a Ollantaytambo inclusi in cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 19

Machu Picchu: sulla sommità della montagna

nature
90 %
party
10 %
Alla volta di Machu Picchu
Vedi mappa

Siamo pronti per la grande avventura peruviana: saliamo di buon mattino (all'alba!!), sulla navetta che in soli 30 minuti ci porterà, lungo un cammino zigzagante, alle porte del sito archeologico di Machu Picchu. Descrivere quello che ci aspetta è impossibile: questa città è rimasta perduta per secoli, e oggi possiamo vederla in tutto il suo splendore, incastonata tra le vette andine, una vera e propria meraviglia. Ci godiamo questo luogo fuori dallo spazio e dal tempo, felici di essere arrivati fino a qui.

Cena e serata peruviana

Dopo esserci goduti Machu Picchu da ogni angolazione, nel tardo pomeriggio rientriamo a Cuzco, una città piena di vita: molti dei principali locali cittadini si trovano proprio in prossimità della Plaza de Armas. Qui è possibile passeggiare e scegliere dove passare la serata tra bar, caffè, paninoteche, ristoranti, discoteche e karaoke, molti dei quali rimangono aperti fino all'alba per passare una meritata serata in compagnia all'insegna del divertimento!

Treno da Aguas Calientes incluso nella quota di viaggio. Ingresso e visita del sito archeologico di Machu Picchu incluso nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
giorno 20

Ritorno a Lima tra relax e scoperta della città

relax
80 %
culture
20 %
Finale in relax
Vedi mappa

Con un volo interno salutiamo Cuzco e rientriamo nella capitale Lima. Posiamo gli zaini in struttura e siamo pronti a goderci appieno questo ultimo giorno in Perù. Da dove partiamo? Il luogo ideale per iniziare a respirare insieme l’atmosfera storica di Lima è Plaza Mayor, dove Francisco Pizarro fondò la città nel 1535, rendendola così la piazza più antica. La sua grandezza si riflette negli edifici che la circondano, come il Palacio del Gobierno, il Palacio Arzobispal e la Catedral. L’imponente fontana in bronzo è il punto di raduno dove rinfrescarsi nelle calde giornate estive. Proseguiamo poi tra i vicoli della città, arrivando fino all’Oceano Pacifico.

Tra modernità e cultura

Concludiamo in bellezza questo viaggio incredibile con la cena di arrivederci: abbiamo condiviso un’avventura unica che ricorderemo per sempre. Il Perù è così: una volta che ti entra dentro, non se ne va più. Brindiamo a questo Paese e a noi!

Volo interno da Cuzco a Lima e cena di arrivederci inclusi nella quota di viaggio. Altri trasporti e ingressi inclusi nella cassa comune. Altri pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 21

Arrivederci Perù!

Check-out e saluti

Tempo di saluti: ci vediamo alla prossima avventura WeRoad!

Fine dei servizi di WeRoad. N. B. Il programma del tour potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi non prevedibili ed esterni alla volontà di WeRoad (condizioni climatiche, festività, scioperi, ecc.).
Vedi mappa