Fino a €300 di sconto su viaggi estivi selezionati!

Itinerario - Puglia Express: atmosfere natalizie tra Bari, Alberobello, Locorotondo e Ostuni

A partire da
649 €
Itinerario
giorno 1

Benvenuti in Puglia!

culture
100 %
Check in: la nostra avventura inizia a Bari

I voli aerei da/per l'Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da dove partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci... Questo per darti la massima libertà di scelta.

Il nostro viaggio inizia a Bari, una delle città più veraci del sud Italia! 

Dopo il check-in in hotel e il meeting di benvenuto, il fascino della città vecchia ci conquisterà: attraverseremo i vicoli stretti e contorti del centro storico fino a raggiungere il ristorante per la nostra prima cena pugliese. Cosa c’è di meglio che iniziare a conoscere i propri compagni di viaggio davanti a un piatto di: orecchiette o riso patate e cozze? Qualunque sia la scelta, non sbaglieremo!

Non incluso: pasti e bevande

giorno 2

Bari e Alberobello

nature
30 %
history
50 %
culture
50 %
relax
30 %
Il fascino della città vecchia di Bari

Inizieremo a scoprire Bari dal Castello Svevo, un'imponente fortezza del XII secolo costruita dai Normanni: oltrepassando il fossato e le mura di cinta, ammireremo i reperti di epoca bizantina nell’area sotterranea degli scavi archeologici. Percorrendo i vicoli della città vecchia raggiungeremo la Strada delle Orecchiette: lì numerose donne espongono in bella mostra alcune delle bontà più irrinunciabili per chi giunge in questa terra meravigliosa, i taralli e le orecchiette. Qui la tradizione viene tramandata di generazione in generazione e notare la perfezione delle orecchiette stirate a mano come una volta sarà una delle esperienze più autentiche a cui assisteremo durante questo viaggio. 

Lasciandoci il profumo di sugo alle spalle, giungeremo alla Cattedrale di San Sabino e alla Basilica di San Nicola che ci colpiranno sia l’imponenza e l’eleganza e sia per lo stile semplice e sobrio degli interni. 

Continueremo la nostra passeggiata sulla Muraglia di Bari Vecchia con vista panoramica di alcuni bastioni della città, come il Fortino Sant’Antonio, fino a giungere al luogo della baresità per eccellenza: “Nderr La’Lanz”. Il piccolo Molo San Nicola è un ristorante a cielo aperto: qui simpatici pescatori appena rientrati dalla battuta di pesca ci inviteranno ad assaggiare le prelibatezze del mare come il polpo e il pesce crudo freschissimo. E chi siamo noi per tirarci indietro? Crediamo che lo spettacolare panorama del lungomare sia il luogo perfetto per degustare il nostro pranzo a Bari!

Tra i trulli e i vigneti di Alberobello

Bianche costruzioni coniche in pietra calcarea addobbate da lucine natalizie ci accoglieranno in un meraviglioso paese della Valle d’Itria: sono i trulli di Alberobello! La cittadina di Alberobello nacque nel 1400 quando i Conti di Conversano, che possedevano il territorio, incaricarono i contadini di costruire case senza l’utilizzo della malta (i trulli), in modo da facilitare un’eventuale demolizione nel caso di un’ispezione da parte del Regno di Napoli: all’epoca infatti esisteva una legge per cui ogni nuovo centro abitato era sottoposto Regio Assenzio e quindi al pagamento di specifici tributi. Vivremo un’atmosfera suggestiva percorrendo i vicoli del Rione Aia Piccola, ovvero il quartiere con la più alta concentrazione di trulli adibiti ad abitazione (pensate, ce ne sono “solo” 400), fino a raggiungere la Terrazza Santa Lucia che si affaccia sui 1000 trulli di Rione Monti: cosa staranno a significare tutti quei simboli dipinti sui pinnacoli dei trulli? L’unica cosa che vi possiamo svelare ora è che il villaggio tutto illuminato ci sembrerà un presepe. 

La Valle d’Itria, è nota non solo per i caratteristici trulli dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, ma anche per la produzione di vino: scopriremo i metodi di produzione e degusteremo i vini più rappresentativi di questa zona presso una cantina locale. Concluderemo la giornata, immergendoci nella magia dei mercatini di Natale di Alberobello: tra street food pugliese e musica trascorreremo dei piacevoli momenti insieme.

Incluso: colazione, noleggio auto, visita guidata di Alberobello, degustazione di vino presso una cantina locale

Cassa comune: visita guidata di Bari, ingressi, carburante, parcheggi

Non incluso: pasti e bevande dove non indicato

giorno 3

Cisternino e Locorotondo

nature
40 %
history
50 %
culture
50 %
relax
40 %
Il borgo incantato di Cisternino

Il nostro viaggio in Puglia prosegue a Cisternino, uno splendido borgo pugliese che non ha nulla a che invidiare ai pueblos blancos del sud spagnolo. Le sue vie strette e bianche dove si affacciano i balconi addobbati con decorazioni natalizie ci condurranno ad ammirare tutte le bellezze di questo paese, come la Torre dell’Orologio che è il simbolo vero e proprio di Cisternino. Raggiungeremo poi un punto panoramico con una vista mozzafiato sulle campagne adornate da piccole casette bianche. 

In un borgo splendido come questo non poteva mancare la buona cucina! Ci troviamo, infatti, nel regno della carne pugliese. I vicoli di Cisternino hanno un profumo invitante di carne alla brace proveniente dalle macellerie del borgo dove, sulle griglie esposte all’esterno dei negozi, vengono arrostite prelibatezze come bombette, gnummareddi e salsicce. Facciamo un pieno di energia e ripartiamo per un altro borgo dell’accogliente Valle d’Itria!

La magia dei mercatini di Natale di Locorondo

Se ad Alberobello siamo stati accolti dai trulli illuminati, a Locorotondo ci accoglieranno le “cummerse”. Le Cummerse (“cum vertice”) sono le abitazioni tipiche dal tetto spiovente, costruite così per raccogliere l’acqua piovana che confluiva nelle cisterne sotterranee del paese: risalenti al 1300, sono più antiche dei trulli. Il nome Locorotondo deriva dalla disposizione delle case in maniera concentrica sulla sommità di un colle a 400 metri sul livello del mare: noi scopriremo tutti gli angoli nascosti di questo borgo che sotto le festività natalizie si veste di una luce magica, quella dei mercatini di Natale

Rimarremo incantati dall’atmosfera fiabesca dei vicoli illuminati e colorati di rosso dagli addobbi natalizi posti sulle facciate delle cummerse: i campanelli natalizi faranno da sottofondo alla nostra passeggiata. Tra i tanti negozietti che espongono bellissimi oggetti natalizi troveremo sicuramente qualcosa da portare a casa come ricordo della visita a questo meraviglioso paesino!

Incluso: noleggio auto

Cassa comune: carburante, parcheggi

Non incluso: pasti e bevande

giorno 4

Ostuni

nature
40 %
history
50 %
culture
50 %
relax
40 %
La città bianca di Ostuni

Cari viaggiatori, benvenuti nella Città Bianca per eccellenza: Ostuni. Le pareti bianche e lucenti delle casette della città vecchia, arroccata su una collina, sono il tratto distintivo di questo paese della Valle d’Itria. La motivazione è tutt’altro che artistica. Gli Ostunesi, infatti, decisero di dipingere di questo colore le abitazioni in modo tale che la luce del sole, riflettendo sulle pareti bianche delle case, accecasse i nemici, provenienti dal mare, intenzionati a colpire la città. 

Entreremo nell’antica Cinta Muraria del borgo attraversando una delle due porte rimaste integre: Porta Nova o Porta San Demetrio. Percorrendo le stradine tortuose del centro storico arriveremo davanti alla Cattedrale di Ostuni e al Palazzo Vescovile per poi giungere ad un punto panoramico da dove ammirare distese di ulivi a perdita d’occhio e, nelle giornate limpide, il mare in lontananza: chissà se saremo così fortunati!

Alla scoperta dei prodotti tipici pugliesi

Se la Puglia è conosciuta in tutto il mondo per la sua cucina, noi non possiamo ripartire da qui senza aver provato due dei prodotti gastronomici di punta della regione: l’olio e i formaggi

Oggi, in accordo con il tuo coordinatore e i compagni di viaggio, potrai decidere di fare un’esperienza particolare: la visita a un’antica Masseria con una passeggiata tra gli uliveti millenari e la degustazione di olio extravergine di oliva oppure la visita a un caseificio dove scoprire l'antica arte casearia pugliese preparando con il casaro la mozzarella, la burrata, la stracciatella e tutti gli altri buonissimi formaggi tipici Pugliesi. In alternativa, potrete fare una passeggiata in un altro stupendo borgo della Valle d’Itria: Martina Franca. Nel pomeriggio, rientreremo a Bari con ancora negli occhi lo stupore della magia del Natale vissuta tra i borghi più autentici della Puglia per l’ultima focaccia vista mare con i nostri compagni di viaggio.

Incluso: noleggio auto

Cassa comune: carburante, escursioni, parcheggi

Non incluso: pasti e bevande

giorno 5

Arrivederci Puglia!

Check-out e saluti

Sarà stato bellissimo scoprire Bari e i borghi della Valle d’Itria con l’atmosfera magica del Natale ma ora è tempo di saluti: ci vediamo alla prossima avventura WeRoad!

Incluso: colazione

Fine dei servizi di WeRoad. N. B. Il programma del tour potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi non prevedibili ed esterni alla volontà di WeRoad (condizioni climatiche, festività, scioperi, ecc.).

Vedi mappa