Prenota entro il 21 agosto un WeRoad tra il 1 e il 31 dicembre e ricevi un promocode da €100 da utilizzare su volagratis.com

Itinerario - Everest Base Camp Adventure

A partire da
1999
Itinerario
giorno 1

Benvenuti in Nepal

history
40 %
culture
60 %
party
10 %
Ci ambientiamo a Kathmandu

I voli aerei da/per l'Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da quale aeroporto partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci... Questo per darti la massima libertà di scelta!

Arriviamo a Kathmandu e già all'aeroporto incontriamo il nostro referente locale, il signor Shanker Lal Sthapit. Il primo impatto con questa grande città potrebbe essere un po’ traumatico - d'altronde è caotica e disordinata… ma non ci lasceremo impressionare! Scopriamo presto che i nepalesi sono cordiali e accoglienti e ci incanteremo ad ascoltare il suono delle campane tibetane al tramonto. Facciamo una breve visita a Bouddha e Bhaktapur, e poi arriviamo al Taj Riverside Resort dove, finalmente, ci aspetta la cena di benvenuto - brindiamo all'inizio di questa avventura!

Guida locale, trasferimenti e cena di benvenuto inclusa nella quota viaggio.

giorno 2

Inizia l'avventura: il nostro trekking parte da Lukla

nature
60 %
history
20 %
culture
10 %

Ci svegliamo di buon'ora e raggiungiamo l'aeroporto per quello che sarà un volo che non dimenticheremo di certo... per raggiungere il Campo Base dell'Everest, infatti, dobbiamo partire da Lukla, a 2.834 metri s.l.m. - e per arrivare fino qui dovremo atterrare in quello che ha la nomea di essere l'aeroporto più pericoloso del mondo! Niente paura: se la giornata sarà limpida, ci aspetta 20 adrenalinici minuti tra le vette dell'Himalaya - un'esperienza che non capita di certo tutti i giorni!

Una volta toccata di nuovo la terra, gambe in spalla: da Lukla parte il nostro trekking per conquistare il Campo Base! Camminiamo su un sentiero che scende gradualmente al villaggio di Cheplung, da dove intravediamo il Monte Khumbila, una montagna sacra che non è mai stata scalata. Da qui, poi, si scende gradualmente fino a Monjo via Phakding. In questo primo giorno cammineremo per circa 6 ore - ad aspettarci, un lodge dove potremo riposare e ricaricare le batterie in vista di domani!

Guida locale per il trekking e volo per Lukla inclusi nella quota viaggio. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 3

Obiettivo 3.442 metri

nature
80 %
history
30 %
Un passo dopo l'altro...

Avremo sicuramente riposato bene - la stanchezza degli ultimi due giorni, il luogo tranquillo immerso tra le montagne che ci ha fatto da casa questa notte e la necessità di ricaricare le batterie avranno giocato a nostro favore. La sveglia è comunque puntata presto, perché ci aspettano altre 6 ore di cammino - sistemiamo gli zaini e via, abbiamo molti passi da fare!

Il sentiero che imbocchiamo passa attraverso una pineta e prosegue poi salendo a nord, nella valle del Benkar. Attraversiamo il fiume Dudh Koshi e passiamo il villaggio di Chumoa prima di raggiungere l'ingresso del Parco Nazionale dell'Everest. Ci gustiamo il panorama che cambia dietro ogni nuova curva del sentiero e incrociamo locals e altri trekker lungo il nostro cammino: in diversi si spingono in queste zone del mondo per provare l'ebbrezza di ammirare la montagna più alta del mondo.

Guida locale per il trekking inclusa nella quota viaggio. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 4

Khumjung: conosciamo gli sherpa

nature
80 %
history
20 %
culture
40 %
Torniamo a scuola?

Anche oggi, piano piano, si sale! Iniziamo a camminare di buon’ora per goderci la quiete che di prima mattina caratterizza i paesaggi naturali di queste terre. Mettiamo alla prova i nostri limiti, come tutti gli altri trekker che camminano tra questi sentieri: è la bellezza della montagna, che invita a rallentare per gustarsi ogni dettaglio delle bellezze che ci circondano.

Arriviamo a Khumjung, un villaggio dove si trova una scuola storica fondata nel 1961. La scuola è stata costruita da "The Himalayan Trust" di Edmund Hillary, con un accordo con il governo del Nepal - da qui il nome Hillary School, il primo conquistatore della vetta più alta del Monte Everest.

Guida locale per il trekking inclusa nella quota viaggio. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 5

Verso l'antico monastero di Tenngboche

nature
90 %
history
30 %
culture
40 %
Cerimonie con vista

Nuovo giorno, nuovi panorami: partiamo con il nostro trekking che questa mattina ci porta fino a Phunki - è una passeggiata facile, viste le fatiche degli ultimi giorni! Da qui saliamo verso il villaggio di Tengboche, che ospita il famosissimo monastero di Tengboche che è il più grande monastero della regione dell'Everest. Si trova all'interno del Parco Nazionale di Sagarmatha, patrimonio mondiale dell'UNESCO. Il monastero gode di viste panoramiche sull'Himalaya, tra cui il Monte Everest, Nuptse, Lhotse, Ama Dablam e Thamserku.

Arrivando per le 15, orario di apertura del monastero, avremo anche modo di assistere ad una cerimonia buddhista - sarà magico essere immersi in questi incredibili paesaggi e essere coinvolti in un momento così spirituale e sacro. Salire fin quassù, in fin dei conti, non è un viaggio che facciamo solo con le nostre gambe, ma anche con il nostro spirito - impossibile tornare a casa senza sentirsi un po' cambiati nel profondo.

Guida locale per il trekking inclusa nella quota viaggio. Ingresso al monastero incluso nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 6

Saliamo ancora: arriviamo a 4.350 metri

nature
80 %
culture
30 %
relax
20 %
Attraverso fiumi e villaggi

L’avventura continua: dopo una super colazione, il nostro sentiero scende e attraversa lussureggianti foreste di betulle, conifere e rododendri. Durante il trekking possiamo ammirare belle vedute del Monte Everest, del Lhotse e dell'Ama Dablam - incrociamo le dita e speriamo sia una bella giornata limpida, perché davvero: panorami così si vedono una sola volta nella vita!

Camminiamo in discesa fino a Debuche e attraversiamo il fiume Imja per raggiungere Pangboche. Scegliamo il sentiero di Pangboche superiore e ammiriamo il panorama himalayano e il monastero di Pangboche. Continuiamo la nostra passeggiata verso la Valle Imja e il fiume Lobuche prima di salire a Dingboche - un villaggio pittoresco con bellissimi campi di orzo, patate e grano saraceno completi di animali al pascolo disseminati lungo quei campi. Dormiamo qui, e aspettiamo il tramonto che colora le montagne che ci circondano delle mille sfumature del rosso, del rosa e dell'arancione. Ma dove siamo?! Quello che stiamo vivendo e vedendo è unico e i ricordi che stiamo creando saranno indelebili.

Guida locale per il trekking inclusa nella quota viaggio. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 7

Attraverso il ghiaccio

nature
90 %
culture
10 %

Ci svegliamo felici: ormai manca davvero poco! Saliamo alla ripida morena terminale del ghiacciaio del Khumbu. La cima della cresta è piena di bandiere di preghiera e pietre che sono santuari commemorativi per gli scalatori che hanno perso la vita sull'Everest - perché dobbiamo ricordarcelo sempre, la montagna, per quanto bellissima, non perdona.

Mentre il sentiero scende alla morena del ghiacciaio del Khumbu, ci troviamo di fronte a diverse grandi vette tra cui Khumbutse, Lingtren, Pumori e Mahalangur Himal. Mentre attraversiamo il ghiacciaio, possiamo anche vedere il Monte Nuptse. Arriviamo a Lobuche, dove trascorriamo la notte.

Guida locale per il trekking inclusa nella quota viaggio. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 8

Il sogno si realizza: arriviamo all'Everest Base Camp!

nature
90 %
culture
10 %
Finalmente, l'Everest e il suo Campo Base!

Il viaggio verso il Campo Base dell'Everest non è molto difficile. Tuttavia, saliamo e scendiamo principalmente su un sentiero del ghiacciaio. Passo dopo passo, vediamo l'Everest farsi sempre più vicino, fino a che, quasi all'improvviso, spuntano le prime tende che con i loro colori sgargianti interrompono il bianco e il grigio del paesaggio, fatto di ghiaccio e roccia. Ci siamo: il Campo Base è davanti a noi, ancora qualche chilometro e avremo raggiunto l'obiettivo del nostro viaggio. L'emozione prenderà il sopravvento - sono poche le persone che arrivano fino a qui, e noi siamo tra queste!

Quando raggiungiamo il Campo Base, ammiriamo gli incredibili colori e le torri di ghiaccio arrotondate sulla parte superiore del ghiacciaio del Khumbu. Da qui possiamo godere di viste meravigliose sulle montagne del Nuptse, del Khumbuste e del Pumori. Dopo esserci goduti tutte la bellezza che Madre Natura è riuscita a creare in questo angolo di mondo, diamo le spalle all'enorme montagna e torniamo indietro verso Gorak Shep, dove trascorriamo la notte.

Guida locale per il trekking inclusa nella quota viaggio. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 9

Un’alba indimenticabile a 5.545 metri

nature
90 %
history
20 %
Ammiriamo l'Everest

Ci svegliamo presto per la passeggiata fino a Kala Patthar. Fuori è buio, con temperature basse e molto probabilmente venti glaciali che soffiano arrabbiati tra le valli delle montagne. Ma non siamo spaventati: percorriamo un sentiero abbastanza ripido ad andatura comoda e mentre saliamo sulla collina possiamo vedere le montagne Lingtren, Khumbutse e Changtse. La vista dalla vetta del Kala Patthar è eccezionale.

Dopo aver cercato di imprimere tutti i dettagli dell'Everest nella nostra mente, e dopo esserci goduti anche le vette himalayane circostanti, torniamo a Gorak Shep, dove pranziamo e ci riposiamo prima di intraprendere la discesa fino a Pheriche, dove trascorriamo la notte.

Guida locale per il trekking inclusa nella quota viaggio. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 10

Inizia la discesa: si torna a casa!

nature
80 %
history
20 %
culture
10 %
Si scende!

Oggi perdiamo circa 600 metri di dislivello e camminiamo su un sentiero con molti sali e scendi. Scendiamo attraverso una collina piena di rododendri e ginepri e attraversiamo un ponte sul fiume Dudh Koshi. Scendiamo rapidamente attraverso una pineta dove possiamo facilmente avvistare capre di montagna, fagiani e altri animali selvatici e uccelli comuni della zona.

Il sentiero alla fine raggiunge Sansa da dove possiamo godere della vista delle montagne Ama Dablam, Thamserku e Nuptse. Camminiamo su sentieri tortuosi seguiti da un'altra passeggiata attraverso una foresta prima di raggiungere Namche Bazaar.

Guida locale per il trekking inclusa nella quota viaggio. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 11

Gli ultimi sforzi: torniamo a Lukla

nature
50 %
history
50 %
culture
60 %
Di nuovo nella civiltà

Iniziamo il nostro trekking via Phakding che ci porta fino Lukla, attraverso ponti sospesi, monasteri e villaggi. La strada del ritorno sembra sempre più breve, e nonostante la stanchezza e le gambe pesanti, sarà bello tornare alla civiltà... o forse no?

Dopo aver raggiunto Lukla, trascorriamo il resto della giornata riposandoci - cerchiamo di fare mente locale e comprendere tutte le emozioni degli ultimi giorni - ne abbiamo vissute davvero tante!

giorno 12

Di nuovo Kathmandu: ci godiamo un po' di relax

history
20 %
culture
10 %
relax
70 %
party
20 %
Ci rilassiamo

Rientriamo a Kathmandu con un volo interno e, una volta tornati nella capitale, andiamo in hotel dove finalmente possiamo riposarci. Sarà strano tornare al caos della città, dopo così tanti giorni immersi nella natura e nel silenzio pacifico delle montagne - ma facciamoci l'abitudine, perché domani rientreremo in Italia.

Ci godiamo queste ultime ore, magari visitando qualche monastero o qualche pagoda, oppure rilassandoci con un bel massaggio - che, dopo tanto camminare, di sicuro male non ci fa! Questa sera, infine, ci godiamo la cena di arrivederci, durante la quale possiamo brindare a questa incredibile avventura che abbiamo condiviso.

Volo per Kathmandu e cena di arrivederci inclusi nella quota viaggio.

giorno 13

Arrivederci Nepal!

Check out e saluti

Ci salutiamo: alla prossima avventura WeRoad!

Fine dei servizi di WeRoad. N. B. Il programma del tour potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi non prevedibili ed esterni alla volontà di WeRoad (condizioni climatiche, festività, scioperi, ecc.)

Vedi mappa