Fino a €300 di sconto su viaggi estivi selezionati!

Itinerario - Abruzzo Express: trekking tra castelli, foliage, vini e oli

A partire da
549 €
Itinerario
giorno 1

Pescara

culture
99 %
Benvenuti in Abruzzo!

Ci troviamo a Pescara, la città Dannunziana, nei pressi della stazione Centrale, città balneare, moderna e dinamica è la porta di accesso ideale per il nostro viaggio, ma non vi sosteremo a lungo: ritiriamo le auto a noleggio e ben presto ci allontaniamo dai suoi bar sfavillanti e le vetrine per lo shopping per addentrarci nell’entroterra più austero e misterioso..  

Per cena ci attende un benvenuto coi fiocchi: salumi, formaggi, pallotte cac’ e ove e ovviamente gli immancabili arrosticini, il tutto condito con il miglior vino Montepulciano, novello e non.

Incluso: noleggio auto, cena e degustazione vino

giorno 2

La Majella e i suoi eremi

nature
90 %
history
50 %
Il Parco Nazionale e i suoi sentieri

Questa mattina ci svegliamo presto e dopo una ricca colazione partiamo alla volta della Majella! La montagna “madre”, secondo massiccio montuoso più alto degli Appennini e sede di una biodiversità incredibile. La valle dell’Orfento, con le sue acque cristalline e vegetazione rigogliosa, il bosco secolare di Lama Bianca o le cascate di San Giovanni: avremo solo l’imbarazzo della scelta sui sentieri da percorrere e decideremo insieme in base alle condizioni meteo e alla nostra voglia di esplorare.

Tra eremi e borghi

Oltre ad una natura selvaggia e affascinante la Majella ha un’aura quasi mistica ricca di storia e tradizione: tra le sue rocce, durante il medioevo e a seguire parecchi monaci, eremiti e santi trovarono le condizioni ideali per ritirarsi ad una vita semplice e dedita alla contemplazione. Oggi rimangono parecchie tracce di questi “eremi”, piccoli monasteri incastonati sui ripidi pendii in mezzo ai boschi. Noi visiteremo, tra i tanti, uno dei più suggestivi: l’eremo di Santo Spirito, fondato da Celestino V il famoso e quasi leggendario papa che “ha mollato tutto” per ritirarsi in questi boschi incredibili. 

Durante le nostre passeggiate, inoltre non sarà raro imbattersi in “capanne” tondeggianti fatte di pietre incastrate tra loro, come dei trulli ma più primitivi e ancestrali: sono i Tholos, rifugi usati un tempo da briganti e pastori durante la transumanza. 

Incluso: noleggio auto 

Cassa comune: ingresso all’eremo di Santo Spirito

giorno 3

Parco Nazionale del Gran Sasso

nature
90 %
history
50 %
A cavallo lungo il fiume Tirino

Altra giornata, altro parco nazionale! Stamattina partiamo in sella ai nostri cavalli per una passeggiata che ci condurrà lungo le sponde del fiume Tirino, uno tra i fiumi più limpidi d’Europa, passando tra vigneti ancora nel pieno della vendemmia e ammirando le montagne che circondano la vallata. (l’escursione è adatta anche se non sei mai salito su un cavallo) 

Santo Stefano di Sessanio e Rocca Calascio

Dopo un pranzo a base di gamberi d’acqua dolce, una prelibatezza tipica delle acque cristalline del fiume, ci rimettiamo in auto alla volta di Santo Stefano di Sessanio, uno dei borghi più belli d’Italia, che domina dall’alto dei suoi oltre 1200m gran parte del parco nazionale. Tra i suoi vicoli di pietra calcarea si respira un’aria fuori dal tempo, tanto che il paesino è diventato l’emblema in Abruzzo della riscoperta del turismo lento e sostenibile. 

Da qui, dopo pochi chilometri di curve, saliamo ancor più su per far visita a sua maestà la Rocca di Calascio: considerata uno dei castelli più suggestivi al mondo, questa imponente costruzione fu edificata oltre mille anni fa, a 1460 metri sul livello del mare, come punto di osservazione militare. Set di film e servizi fotografici a livello internazionale, le sue torri spazzate dal vento, ci regaleranno emozioni uniche e una vista incredibile, soprattutto al tramonto. 

Al calar del sole, rientriamo e ci prepariamo per un'altra bella mangiata in stile abruzzese.. polenta e salsicce o castagne alla brace? Il vino ovviamente non può mancare.. 

Incluso: Escursione a cavallo, auto a noleggio 

Non incluso: pasti e bevande

giorno 4

Le Gole di Celano e Aielli

nature
90 %
history
40 %
Uno dei canyon più belli d’Italia

Concludiamo in bellezza con un trekking un po’ più impegnativo ma proprio per questo super affascinante! Partiamo presto per raggiungere Celano, antica città sulla valle del Fucino e sede di un altro castello imponente…

Da qui ci addentriamo nelle gole omonime, vero e proprio Gran Canyon dell'Appennino centrale. 

Le splendide pareti rocciose che formano la gola, erosa dal tempo e dal corso dell'acqua, in alcuni punti sono molto vicine tra loro, circa 2 m, mentre nel punto più alto raggiungono anche i 200 m di altezza.

Il dislivello tra l'apice delle gole, ad un'altezza di 1330 m. ed il loro sbocco è di 500 m. Oltre alla vasta presenza di vegetazione, lungo tutto il tratto è possibile incontrare numerose specie animali, come il grifone reale, il gufo reale, il falco pellegrino, gli scoiattoli e qualche volta anche dei cinghiali.

Aielli

Dopo una pausa ristoratrice proseguiamo la nostra esplorazione verso Aielli, un piccolo paesino nel cuore della Marsica che ospita artisti di fama internazionale che colorano dal 2019 edifici e angoli del paese colpiti dal terremoto. 

Un progetto di rinascita che ha trasformato questo luogo in un museo a cielo aperto per appassionati di street art

Borgo Universo conta oggi 35 murales di famosi street artists di tutto il mondo. 

Ci perdiamo per un po’ tra i suoi vicoli colorati prima di rientrare e prepararci per la nostra ultima serata abruzzese: in questo periodo i borghi e i paeselli sono pieni di sagre e festività: tra musica e fiumi di vino novello, si festeggia la fine della vendemmia, della raccolta delle olive e l’arrivo imminente dell’inverno.. ci lanciamo nelle danze? 

Incluso: noleggio auto. 

Non incluso: cibo e bevande

giorno 5

Pescara

Check - out e saluti

Abbiamo scarpinato per valli, fiumi e montagne, visitato 3 parchi nazionali in 3 giorni, respirato aria pura e fatto il pieno di emozioni e buon cibo! E’ arrivato il momento di salutarci e di abbracciarci, dandoci appuntamento alla prossima avventura con WeRoad.

Vedi mappa