Prenota entro il 21 agosto un WeRoad tra il 1 e il 31 dicembre e ricevi un promocode da €100 da utilizzare su volagratis.com

Itinerario - Cammino di Santiago: gli ultimi 200 km del Cammino Francese

A partire da
1099
Itinerario
giorno 1

Benvenuti in Spagna

culture
100 %
relax
50 %
party
60 %

I voli aerei da/per l'Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da quale aeroporto partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci... Questo per darti la massima libertà di scelta!

Check-in in hotel nel centro di Madrid. Ne approfittiamo di questo primo pomeriggio insieme per conoscerci meglio e rompere il ghiaccio - e quale modo migliore, se non con davanti a delle tapas tipiche e a un bel bicchiere di sangria?

Pasti e bevande a carico dei partecipanti.

giorno 2

Assaporiamo il cammino

nature
10 %
history
50 %
culture
50 %
relax
20 %
party
30 %
Arriviamo a Léon

La nostra avventura inizia ufficialmente questa mattina: prendiamo un treno da Madrid e raggiungiamo León, crocevia del Cammino di Santiago, una delle città più belle della Spagna, ricca di storia, di monumenti e con una tradizione gastronomica rilevante. Visiteremo Casa Botines realizzata da Gaudì, la Cattedrale, il barrio Humedo e le mura romane della città. Questa tappa è fondamentale per l’inizio del nostro cammino perché dobbiamo ritirare la nostra Credenziale del Pellegrino, che dovrà essere firmata ad ogni tappa.

Partenza per Ponferrada

Nel pomeriggio prendiamo un autobus e raggiungiamo il nostro punto di partenza: Ponferrada, capoluogo della regione del Bierzo, che rappresenta una delle tappe principali del Cammino di Santiago. Il centro storico si estende ai piedi di un imponente castello fondato dai templari, che, ovviamente, visiteremo. Facciamo due passi anche nel centro storico di questa incantevole cittadina e poi ci aspetta la nostra cena di benvenuto, durante la quale avremo modo di prepararci come si deve al cammino che ci attende domani!

Treno per Leon e Bus per Ponferrada inclusi. Cena di benvenuto inclusa. Altri pasti e bevande a carico dei partecipanti.

giorno 3

Inizia il nostro cammino: direzione Santiago!

nature
100 %
history
50 %
culture
100 %
Ponferrada - Villafranca del Bierzo

Ha finalmente inizio il nostro cammino verso Santiago: la tappa scorre per la conca sulla quale è situato il Bierzo, circondata dalla Cordigliera Cantabrica, le montagne della Galizia ed i monti Aquilani. Quando lasciamo Ponferrada, il cammino evita zone industriali al deviarsi per due piccole località, Columbrianos e Fuentes Nuevas, e da qui arriviamo a Camponaraya. Poco dopo aver superato questo paesino, dobbiamo affrontare una collina e attraversare dei vigneti che ci accompagneranno fino a Cacabelos, alla cui uscita troviamo il Santuario de la Virgen de las Angustias. Attraversiamo la piccola località di Pieros per raggiungere Villafranca del Bierzo - la cui entrata ricompensa ogni sforzo: passeremo attraverso la famosa porta del Perdón (Perdono) della chiesa di Santiago!

Info tecniche: 24 km - 6 ore di cammino - difficoltà 1/3

Colazione e cena comunitaria incluse.

giorno 4

La temuta ma stupenda salita per O’Cebreiro

nature
80 %
history
50 %
culture
80 %
Avventurieri di professione

Oggi sarà la tappa più dura di tutto il nostro cammino ma anche sicuramente la più soddisfacente in assoluto - non solo per la vetta che conquisteremo, ma anche per i paesaggi incredibili che attraverseremo.

Da Villafranca del Bierzo si arriva alla località di Pereje e, dopo aver lasciato Trabadelo, La Portela, raggiungiamo Ambasmestas. Lasceremo per domani l’entrata nelle terre della Galizia, dove il paesaggio diventa più umido e chiuso. Una parte del cammino passa parallelo alla strada provinciale ed è da qui quando inizia la vera salita. In soli 7,5 chilometri fino ad O'Cebreiro si supererà un'altezza relativa di 610 m. Al confine provinciale appare una pietra miliare del cammino (mojón) indicando i 159: sono i chilometri che mancano per arrivare a Santiago. È iniziato il conto alla rovescia e la tappa si conclude ad O'Cebreiro, stupendo paesino in stile celtico.

Info tecniche: 29 km / 7 ore di cammino / difficoltà 3/3

Colazione e aperitivo tipico inclusi. Altri pasti e bevande a carico dei partecipanti.

giorno 5

Entriamo in Galizia

nature
100 %
culture
70 %
La bella Galizia

La tappa di oggi, dopo un primo tratto in salita, risulterà particolarmente semplice - dopo essere saliti, infatti, è il momento di scendere! Entreremo finalmente in Galizia, una regione unica della Spagna, con forte influenza celtica, con paesaggi rigogliosi e il verde intenso della natura che colora il paesaggio. O'Cebreiro è un luogo di grande tradizione e misticismo: ha una piccola ma emblematica chiesetta di Santa María de O'Cebreiro. Da O'Cebreiro partiamo verso Hospital da Condesa, attraversando la strada asfaltata in varie occasioni fino ad arrivare all'Alto de San Roque e poi all'Alto de O Poio (1.335 m), altezza massima del cammino francese in Galizia, con un panorama spettacolare. Da qui iniziamo una leggera discesa fino a Fonfria, e poi andiamo ancora più giù, fino alla Valle di Oribio, per poi raggiungere Triacastela.

Info tecniche: 20 km / 5 ore di cammino / difficoltà 1/3

Colazione e cena tipica incluse. Altri pasti e bevande a carico dei partecipanti.

giorno 6

Santiago è sempre più vicina!

nature
100 %
culture
100 %
Direzione Sarria

Mancano circa 120 km all’arrivo a Santiago e i paesaggi della Galizia sono sempre più rigogliosi e magici. Da Triacastela esistono due possibilità per arrivare a Sarria: la variante per Samos e quella per San XiI. Il percorso fino a San Xil, molto ben indicato, attraversa la campagna. Da Triacastela questa deviazione parte giusto all'uscita ovest della località e va verso destra. Noi suggeriamo questa deviazione, mentre quella per Samos, anche se passa per il Monastero Benedettino degno di essere vistato, coincide molto con la strada provinciale, stretta e molto frequentata e su asfalto ed è molto pericolosa perché non sempre è separata dal Cammino. Passeremo per varie località prima di arrivare a Sarria. È il principale nucleo urbano tra Ponferrada e Santiago de Compostela. Qui si noterà il notevole aumento del numero dei pellegrini - e finalmente possiamo scambiare con loro qualche impressione sul cammino che stiamo affrontando!

Info tecniche: 18,5 km o 24 km a seconda del percorso scelto / 5 ore 30 min / difficoltà 1/3

Colazione inclusa e pranzo tipico inclusi. Altri pasti e bevande a carico dei partecipanti.

giorno 7

Meno di 100 km a Santiago!

nature
20 %
history
100 %
culture
100 %
party
10 %
Escape da Portomarin

Inizia la parte del cammino più battuta di tutte, questo perché, per ricevere la compostela (certificato di avvenuto cammino) basta percorrere 100 km del cammino. Da oggi quindi vedremo molti più pellegrini, potremo fare molte magnifiche conoscenze e il tempo e la fatica passeranno più velocemente. Questo è un tratto emblematico per la sua bellezza paesaggistica e perché passa per il km 100 del cammino. Oggi attraverseremo tipici villaggi e corsi d'acqua di grande bellezza, camminando per le tipiche "corredoirias"- sentieri delimitati da muri di pietra - tra boschi di castagni e querce. La tappa non presenta una difficoltà speciale, il terreno è ondulato e ci porterà fino al bacino di Portomarin, formato dal fiume Miño. Alla fine della nostra tappa oggi faremo anche un attività diversa: entreremo in una Escape room a tema Cammino... riusciremo a superare la prova????

Info tecniche: 23 km / 6 ore di cammino / difficoltà 1/3

Colazione ed Escape Room incluse. Altri pasti e bevande sono a carico dei partecipanti.

giorno 8

Palazzi e castelli reali: attraversiamo la regione di Ulloa

nature
80 %
history
80 %
culture
80 %
party
20 %
La regione di Ulloa e Palas de rei

Questa mattina sarà dura lasciare Portomarin, perché è una di quelle cittadine che ci rimarranno nel cuore per i paesaggi fiabeschi, la storia, le persone del luogo sempre sorridenti e molto disponibili. Lunga circa 25 km, questa tappa prende avvio lasciandosi alle spalle Portomarin e muovendosi tra vari borghi di dimensioni ridotte ed intervallati tra loro da ampi spazi rurali. Tra questi si incontrano Toxibò, Gonzar, Hospital da Cruz e Ventas de Narón, che segna la metà del cammino lungo questa parte del tragitto. La località di destinazione della tappa è Palas del Rei, una cittadina dalle origini antiche delle quali rimane oggi traccia grazie alla Chiesa di San Tirso, in stile romanico, di grande rilievo storico durante il periodo medievale. Alla fine della nostra tappa prenderemo un transfer che ci porterà a visitare il Castello di Pambre, situato a circa 15 km dalla città e considerato uno dei migliori esempi di architettura militare medievale in Galizia.

Info tecniche: 25 km / 6 ore 30 min / difficoltà 2/3

Transfer privato, guida e tutte le attività incluse nel pacchetto e in cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 9

Boschi di eucalipto e prelibatezze di Melide

nature
50 %
history
100 %
culture
100 %
relax
80 %
Il polpo di Melide

Lasciamo Palas de Rei: oggi sarà la tappa più lunga del nostro cammino. Entreremo nella provincia di La Coruña, dove troveremo boschi di eucalipto e di pini, oltre a vari ponti medievali, come quello di Leboreiro o di Furelos. A circa metà percorso arriveremo a Melide, dove sarà inevitabile una sosta per assaporare il miglior polpo di tutta la Galizia in una delle sue varie "pulperias", veramente una prelibatezza! Dopo pranzo passiamo per una delle località più idilliache del cammino: Ribadixo do Baixo, con il suo ponte romano. Dopo ci aspetta una forte salita per poter arrivare ad Arzúa.

Un po' di meritato relax!

Arriviamo ad Arzua dopo quasi 30km e dedicheremo il nostro tardo pomeriggio a noi stessi. Andremo in una SPA e verremo coccolati con trattamenti e massaggi... dopo così tanti giorni di cammino, è quello che ci vuole!

Info tecniche: 29,5 km / 7 ore / difficoltà 2/3

Colazione e pranzo inclusi, attività extra in cassa comune. Altri pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 10

Manca sempre meno all'arrivo!

nature
100 %
history
100 %
culture
100 %
relax
20 %
party
30 %
Meno di 50 km a Santiago!

Oggi sarà una tappa così detta "di relax" - ormai Santiago è veramente vicina, mancano meno di 50km all’arrivo e la voglia di giungere a destinazione non ci farà sentire la fatica. Percorriamo un percorso gradevole e facile, tra boschi e con leggeri su e giù, alternato con zone parallele alla strada nazionale che in occasioni dovremo attraversare per poter arrivare finalmente a O Pedrouzo. Siamo veramente alle porte di Santiago e la spiritualità che si sente infatti è sempre più alta.

Info tecniche: 19 km / 5 ore / difficoltà 1/3

Colazione e cena incluse. Altri pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 11

Santiago de Compostela

nature
30 %
history
100 %
culture
100 %
relax
40 %
party
100 %
La fine del nostro cammino

Questa mattina ci svegliamo presto: oggi è una giornata molto particolare piena di emozioni contrastanti - proveremo infatti quella doppia sensazione di voler arrivare alla tanto desiderata fine del Cammino, ma anche la malinconia di averlo finito. Oggi la tappa è molto tranquilla: arriviamo a Monte Gordo dove finalmente vediamo la città di Santiago dall’alto e la sua Cattedrale. Arriviamo finalmente in città e la fine del nostro cammino sarà proprio davanti alla famosissima e magnifica Cattedrale di Santiago. Abbiamo percorso più di 200 km, l’emozione di essere riusciti ad arrivare qui è incredibile! Ma come scriveva Coelho "Santiago non è la fine della strada , è l’inizio."

Due passi per Santiago

Dopo un pranzo tipico, dedichiamo la nostra giornata alla visita del centro di Santiago, veramente unico e molto signorile. Ci mettiamo anche in fila per ricevere la nostra Compostela e Pergamena di ricordo, sicuramente un obbligo dopo tutta la fatica fatta!

Info tecniche: 17 km / 4 ore 30 min / difficoltà 1/3

Colazione e aperitivo inclusi. Altri pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 12

Finisterre e la Costa de la muerte

nature
100 %
history
80 %
culture
100 %
relax
50 %
party
100 %
Verso il mare

Oggi dedichiamo la nostra giornata ad un tour unico con autobus che ci porterà fino all’oceano e al KM 0 di tutti i Cammini. Iniziamo il tour con una visita a Ponte Maceira, ridente cittadina e tappa obbligata per i pellegrini che viaggiano in direzione "fine del mondo". Poi ci dirigiamo verso il mare per goderci una delle più belle viste della costa di Carnota: osserviamo i bellissimi siti costieri di Lira, Playa de Carnota, Boca do Río, Monte Pindo e Cabo Fisterra. Poi è la volta di Ézaro, dove il fiume Xallas arriva in mare formando una cascata, detta appunto Cascata di Ézaro, probabilmente la più famosa della Galizia e unica nell'Europa continentale.

Proseguiamo per Cabo Fisterra (Finisterre) un tempo ritenuto il punto più occidentale d'Europa, dove si trova il faro e il chilometro zero (Km 0) del Camino de Santiago. Qui, pranziamo e ci godiamo del tempo libero per passeggiare per la città e il suo porto di pescatori. Riprendiamo il nostro itinerario e ci dirigiamo verso Muxía, dove troveremo uno splendido santuario ai piedi dell'Atlantico e tre pietre considerate sacre dai galiziani.

Fiesta!

Questa sera è la nostra ultima notte in Spagna: ci salutiamo a modo con un cena di arrivederci locale e proseguiamo la nottata in uno dei tanti locali di Santiago.

Autobus con guida e attività inclusa, cena di arrivederci inclusa. Altri pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.

giorno 13

Arrivederci Spagna!

nature
30 %
history
100 %
culture
100 %
relax
40 %
party
100 %
Check out e saluti

Questa mattina ci saluteremo, il nostro consiglio è di prendere il volo di rientro dall’aeroporto di Santiago!

Fine dei servizi di WeRoad. N.B. Il programma del tour potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi non prevedibili ed esterni alla volontà di WeRoad (condizioni climatiche, festività, scioperi, ecc.)

Vedi mappa