Israele 360°

Itinerario
Giorno 1

Ritrovo a Tel Aviv e cena israeliana

Check-in

I voli aerei da/per l'Italia non sono inclusi nel pacchetto, così potrai decidere da quale aeroporto partire, a che ora e con la compagnia aerea che preferisci... Questo per darti la massima libertà di scelta. Check-in in hotel a Tel Aviv e cena di benvenuto.

Per scoprire quando è il ritrovo con il resto del gruppo clicca qui!

Iniziamo il nostro viaggio in Israele assaggiando qualche delizia locale: immancabile la pita con falafel e hummus, babaganoush, schnitzel (la cotoletta impanata all’israeliana), kubbeh (polpette di grano) e i dolci, come la baklawa o il maamul. La cucina israeliana è un mix di sapori che vengono dalla Tunisia, dal Nord Africa, dal Libano: fin da subito ci accorgiamo di come questo paese sia stato attraversato da popoli ben diversi fra loro, che hanno lasciato una traccia del loro passaggio nella cultura e nelle tradizioni israeliane.

Cena di benvenuto inclusa nella quota viaggio.
Giorno 2

Gerusalemme: dal muro del pianto alla spianata delle moschee

La città santa

Partiamo di buon’ora e raggiungiamo in poco tempo Gerusalemme. L’impatto con la città santa sarà intenso: ovunque potremo percepire la storia tormentata e drammatica che ha avuto teatro in questi luoghi e le vicissitudini di diversi popoli e religioni che ancora non hanno trovato una soluzione di convivenza pacifica.

Iniziamo la nostra visita della città partendo dal Muro del Pianto, il sito più sacro per il popolo ebraico, dove potremo vedere gli chassidim che si riuniscono qui per depositare le loro preghiere scritte in foglietti di carta tra le fessure del muro, per poi baciarne la pietra. Proseguiamo poi verso il quartiere cristiano, fra le cui vie ha avuto luogo la Via Crucis, e dove si trova la Basilica del Santo Sepolcro, al cui interno è custodita la lastra sulla quale fu deposto Gesù. Entrando ci lasciamo alle spalle il brulicare frenetico dei mercati e contempliamo la fede e la forte religiosità di questi luoghi.

Visitiamo poi la Spianata delle Moschee: qui le religioni ebraica, cristiana e musulmana si sono scontrate per secoli per aggiudicarsi questo luogo sacro. Attraversata la porta di Bab al-Magharida, ci troviamo ci fronte alla moschea di Al Aqsa, di cui spicca scintillante la Cupola della Roccia, simbolo di Gerusalemme.

Noleggio auto incluso nella quota viaggio. Benzina ed ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
Giorno 3

Gerusalemme nascosta: nella Città di David attraverso il tunnel di Hezekia

Esploriamo la città

Oggi la giornata è abbastanza libera: per quelli di noi che si sentono abbastanza temerari, ci rechiamo alla Città di David, l’antico centro storico della città. Fondata dai Gebusei e conquistata dal re David, la città di David costituisce il nucleo originario di Gerusalemme. Qui potremo percorrere il tunnel di Hezekia che collega la Sorgente di Gihon con la Piscina di Siloan: 533 metri di lunghezza, fu fatto scavare dal Re Hezekia per difendere la città, sarà un’esperienza difficile da dimenticare (in alcuni tratti i passaggi sono talmente angusti che bisogna addirittura accovacciarsi e proseguire a gattoni!).

Per chi preferisce invece restare in superficie, sarà possibile fare due passi nel quartiere arabo e perdersi nel colorato souk, dove acquistare qualche prodotto locale.

Per il tramonto saliamo al Monte degli Ulivi, fermandoci prima alla Chiesa del Pater Noster. Possiamo poi fare una passeggiata fra i giardini, dove ammirare alcuni pannelli con scritte le preghiere nelle diverse lingue del mondo. Dalla terrazza a cento metri dalla chiesa ammireremo Gerusalemme che si colora delle sfumature rosse e rosa del tramonto.

Noleggio auto incluso nella quota viaggio. Benzina ed ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
Giorno 4

Dall'avventura a Masada al relax del Mar Morto

Un po' di avventura

Usciamo da Gerusalemme e ci addentriamo nel deserto: la nostra destinazione è Masada. Costruita più di 2mila anni fa sulla cima di una montagna desertica, è oggi sede di un meraviglioso sito archeologico che si può raggiungere a piedi attraverso il Sentiero del Serpente. Una volta giunti in cima potremo visitare il Palazzo di Erode, l’antica villa privata del re. Da qui godremo di una vista impagabile sul Mar Morto, che raggiungeremo nel pomeriggio.

Un po' di relax

Ci lasciamo alle spalle Masada e in un’oretta circa di macchina arriviamo a Ein Bukek, sulla costa del Mar Morto. Ci aspetta un pomeriggio di relax: non possiamo non provare a cospargerci il corpo con i famosi fanghi e testare sulla nostra pelle i loro benefici! Per chi lo vorrà, ci sarà la possibilità di andare in qualche SPA per godere di trattamenti benessere e di un po’ di relax.

Noleggio auto ed ingresso a Masada inclusi nella quota viaggio. Benzina ed ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
Giorno 5

Tel Aviv dal mercato Carmel al Tayelet

Godiamoci la città

Ritorniamo al punto di partenza del nostro viaggio, Tel Aviv: abbiamo due giorni per esplorarla da cima a fondo. Dopo due ore di auto ci sgranchiamo le gambe esplorando il mercato Carmel, la cui aria è ricca del profumo di frutta e spezie. Per pranzo possiamo assaggiare il borek, uno sformato di formaggio, patate e spinaci e bere un buon succo di melograno appena spremuto: lo street food ci offre un sacco di specialità culinarie del luogo.

Per il pomeriggio ci spostiamo invece a Tayelet, il lungomare di Tel Aviv, dove potremo rilassarci al sole e sorseggiare un cocktail al tramonto. Per chi ha voglia di fare due salti potremo poi sperimentare la nightlife della capitale in qualche pub o discoteca.

Noleggio auto incluso nella quota viaggio. Benzina ed ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
Giorno 6

Tel Aviv tra spiaggia e porto attraverso Old Jaffa

Shopping e relax

Questa mattina restiamo nei paraggi della spiaggia e del porto: visitiamo infatti Old Jaffa, l’antica città portuale. Ci perdiamo fra le sue stradine tortuose, mentre dalla moschea ci giungono i canti di preghiera dei fedeli, e ci godiamo la brezza che arriva dal mare. Immancabile il mercato delle pulci, chiamato Shuk Hapishpashim in ebraico: troveremo sicuramente qualche piccolo souvenir da portare a casa con noi.

Dopo un pomeriggio tranquillo fra le vie del mercato o in spiaggia, ci attende la cena di arrivederci, dove brinderemo ai giorni trascorsi assieme. E dopo cena, ancora una volta, potremo divertirci nei locali di Tel Aviv.

Trasporti ed ingressi inclusi nella cassa comune. Pasti e bevande a carico dei singoli partecipanti.
Giorno 7

Check out e saluti

Si torna a casa

Ci salutiamo, e alla prossima avventura WeRoad 😊!

Fine dei servizi di WeRoad. N.B. Il programma del tour potrebbe subire variazioni, rispetto a quanto pubblicato, per motivi non prevedibili ed esterni alla volontà di WeRoad (condizioni climatiche, festività, scioperi, ecc.).